Zucchetti nel 2012: crescita a doppia cifra in un mercato ancora negativo

Il gruppo italiano ha chiuso l'anno con un +11,3% di fatturato e 4.600 nuovi clienti, con performance notevoli nelle aree della gestione del personale, della business intelligence e dei servizi

13 marzo 2013

Nonostante l'Information Technology sia un'industria anticiclica, in quanto si investe in IT soprattutto per aumentare la competitività in mercati stagnanti o in recessione, nel 2012 i risultati dell'industria informatica italiana sono stati negativi.
Zucchetti rappresenta ancora una volta una piacevole eccezione, con una crescita in tutti i mercati in cui opera.
Il fatturato 2012, che verrà sottoposto all'assemblea del gruppo, sarà infatti di 285 milioni di euro, con un aumento di oltre l'11% rispetto al 2011.

Tra i successi delle principali aree di business Giorgio Mini, uno dei due vicepresidenti Zucchetti, sottolinea che: "Nel 2012 il gruppo Zucchetti ha acquisito 4.600 nuovi clienti, gran parte dei quali nei gestionali/erp e nell'area del personale. In questi settori i fattori decisivi sono stati il profondo rinnovamento tecnologico dei prodotti e la definitiva affermazione delle architetture e del disegno progettuale targato Infinty Project".

Continua la corsa del business HR, con ricavi in crescita del 9,6% e con un posizionamento sempre maggiore anche nell'area dei grandi clienti: "Il segmento delle risorse umane - precisa Domenico Uggeri, l'altro vicepresidente Zucchetti - ha portato all'affermazione di Zucchetti in aree nuove, di crescente e strategica importanza per i clienti: mobilità, sicurezza, gestione e organizzazione delle risorse umane. Questi sono i motivi principali dei risultati 2012 e le premesse per ulteriori successi nel 2013".

Mario Pedrazzini, direttore commerciale Zucchetti, pone l'accento su altre linee di business: "Di grande rilievo anche le performance ottenute nell'ambito delle associazioni di categoria, mercato in cui Zucchetti, pure a seguito dell'acquisizione di Nuova Informatica, ha confermato la sua posizione di assoluta leadership.
Spicca il +23% di InfoBusiness, la soluzione Zucchetti di business intelligence, a conferma che in questo momento per le imprese è fondamentale avere strumenti che trasformano i dati in informazioni utili per prendere le migliori decisioni a livello aziendale.
In crescita a due cifre anche il business servizi: Zucchetti ha investito molto nel suo data center, che rappresenta oggi quanto di meglio esista sul piano della virtualizzazione e della sicurezza; un'infrastruttura tecnologica all'avanguardia che con il tempo ha conquistato sempre più la fiducia dei clienti, generando un incremento del +12% nel cloud/saas, del +24% nell'outsourcing e del 29 % in ambito hosting, housing e co-location".

Alessandro Zucchetti, presidente Zucchetti, indica le linee guida che hanno portato l'azienda a crescere anche in uno scenario economico particolarmente difficile: "Diversificazione, rinnovamento continuo, innovazione e focalizzazione sul cliente sono le chiavi di lettura dei risultati 2012 di Zucchetti. Un altro fattore distintivo è stata la capacità di affiancare una ricerca costante di nuove aree di business alla nostra credibilità, qualità tecnologica, continuità di servizio e ingegneria dei prodotti.
Siamo lieti che molti di questi nuovi mercati stiano dando risultati straordinari come la robotica, la sicurezza negli stadi, la sicurezza sul lavoro e diversi altri".

"Zucchetti ci ha abituato da anni a risultati positivi - dichiara Antonio Grioli, presidente del comitato direttivo Zucchetti - e i dati 2012 sono frutto principalmente di crescita interna in molte aree di business.
Zucchetti conosce bene i suoi clienti e, pur essendo ormai oltre 90.000, li coccola uno a uno anche mediante una qualificata e capillare rete di partner.
Il mare è mosso e sono sempre meno le navi in grado di affrontarlo, ma la Zucchetti sa dove andare e tiene il timone ben dritto verso il proprio successo, che è prima di tutto il successo dei suoi clienti e dei suoi partner".

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì