Accordo di partnership tra BIT4id e Zucchetti

09 maggio 2012

BIT4id, leader nei sistemi per l'identità digitale basati su architetture PKI (Public Key Infrastructure) e Zucchetti, leader nel settore del software applicativo con un'elevata specializzazione nel campo della gestione delle risorse umane, hanno siglato una partnership per realizzare un'offerta di soluzioni integrate con sistemi per la firma digitale ed elettronica allo scopo di velocizzare e rendere più efficienti i processi e gli adempimenti all'interno delle aziende e degli enti pubblici.
Saranno proprio gli utenti della suite HR Zucchetti, in particolare quelli delle soluzioni per la rilevazione presenze e per la gestione trasferte e note spese, i primi a sperimentare i vantaggi di questa innovazione tecnologica: in pratica il dipendente dell'azienda cliente vedrà associato al suo badge personale un certificato digitale che sarà fornito in modo trasparente e automatico dal sistema smartCLOUD di BIT4id, che si inserisce nell'infrastruttura informatica esistente in azienda senza modificarne alcun aspetto.
Il certificato associato alla tessera consentirà al dipendente di presentarsi sulla rete informatica dell'azienda in modo certo e univoco con una propria identità digitale, mediante la quale egli potrà anche accedere direttamente alle applicazioni aziendali e firmare elettronicamente i documenti di sua pertinenza1.
Al vantaggio, quindi, di una maggiore sicurezza a livello informatico si unisce la possibilità di dematerializzare i processi di comunicazione tipicamente cartacei tra l'impresa e i propri collaboratori con la firma elettronica avanzata.
Ulteriore valore aggiunto è quello di semplificare l'accesso alle informazioni residenti sui sistemi informatici, eliminando l'annosa problematica della gestione delle password introdotta dal decreto legislativo 196/2003 che disciplina il tema della custodia delle credenziali per l'accesso ai dati personali e sensibili.
Entrambe le società hanno manifestato grande soddisfazione per l'accordo, che rappresenta l'unione tra due mondi finora separati: il software applicativo e la sicurezza digitale.

Roberto Capocchiano, Sales Director di BIT4id: "La capacità delle aziende di competere sul mercato globale passa attraverso la riduzione dei costi e lo snellimento dei processi interni. Con questo accordo BIT4id e Zucchetti contribuiscono a semplificare le comunicazioni tra azienda e dipendenti garantendo ambo le parti. Per BIT4id la semplicità è un punto di arrivo e non di partenza, per questo motivo la nostra società sviluppa prodotti e sistemi di sicurezza informatica per l'identità digitale in modo che siano facilmente installabili e utilizzabili e che richiedano poca manutenzione. È una rivoluzione per il settore dell'identità digitale caratterizzata da sempre da soluzioni costose e complesse".

Antonio Chello CEO di BIT4id: "Siamo orgogliosi di questa partnership con Zucchetti per la tradizione di questo marchio e per il contenuto di innovazione che da sempre la caratterizza e che la porta ad essere leader nel mercato del software applicativo".

Enzo Di Rosso, area commerciale soluzioni HR Zucchetti: "Grazie all'integrazione con il sistema di BIT4id per l'identità digitale il badge del dipendente fornito da Zucchetti diventa uno strumento multifunzione che si può utilizzare per tutte le funzioni che richiedono l'identificazione delle persone, con notevoli vantaggi dal punto di vista della sicurezza informatica e della gestione elettronica dei processi documentali".

Domenico Uggeri, vicepresidente Zucchetti: "L'obiettivo di Zucchetti è da sempre quello di fornire al mercato soluzioni innovative che diano vantaggi competitivi ai propri clienti.
Abbiamo siglato questa partnership con BIT4id proprio per dare ad aziende ed enti un'offerta ancora più completa, in quanto le nostre applicazioni HR unite a un sistema per l'identità digitale rappresentano un ulteriore salto di qualità nel campo dell'amministrazione e della gestione del personale".

1 L'accordo tra Bit4id e Zucchetti consentirà in definitiva a un dipendente in possesso della tessera di rilevazione presenze/controllo accessi di collegarsi al pc appoggiando la carta a un lettore RFID e digitando il PIN della stessa sia per accedere ai servizi di dominio - smart logon - che alle applicazioni - single sign on -. Una volta all'interno delle applicazioni, l'utente, sempre digitando il PIN associato alla carta, potrà, per esempio, sottoscrivere il modulo aziendale del rimborso spese secondo le norme della firma elettronica avanzata. Non sarà necessario distribuire le decine di doppie credenziali ogni 3-6 mesi che aumentano notevolmente il lavoro degli amministratori di sistema, in quanto l'utente informatico dovrà cambiare il PIN della carta una volta sola.

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì