Primo Comune della Provincia di Como,la Città di Appiano Gentile dice: “Basta code agli sportelli… Basta un click” e i cittadini possono ottenere i certificati anagrafici online, direttamente sul sito del Comune

Giovedì scorso (23 Giugno 2011), presso la Città di Appiano Gentile, si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione del nuovo servizio di rilascio dei certificati anagrafici e di stato civile on line che ha reso possibile, per i Cittadini, ottenere velocemente (in 24 ore) certificati dotati dello stesso valore legale di quelli consegnati agli sportelli semplicemente tramite un collegamento Internet.

29 giugno 2011

L’evento si è svolto alla presenza di diversi ospiti: il Sindaco Dott. Gianni Clerici, insieme al Responsabile dell’Ufficio Demografico Dott. Roberto Cassani, ha “fatto gli onori di casa” presentando non solo il nuovo servizio ma anche il percorso di informatizzazione in generale che il Comune ha scelto di intraprendere, di fronte a Sindaci e Ufficiali d’Anagrafe dei Comuni limitrofi, pronti a valutare la possibilità di replicare il progetto appianese, nonché a giornalisti e cittadini curiosi di scoprire come sarà possibile evitare le famose code allo sportello. 

“Con i certificati anagrafici e di stato civile online, abbiamo raggiunto uno degli obiettivi che questa Amministrazione Comunale si è posta, ovvero far sì che Internet sia uno strumento al servizio dei nostri cittadini e che, dunque, il portale del Comune di Appiano Gentile possa essere non solo fonte d’informazione ma anche erogatore di servizi”ha detto il Sindaco, che nel saluto iniziale, non ha mancato di ringraziare, oltre al partner tecnologico PA Digitale, anche la Prefettura di Como, lasciando la parola al Dott. Michele Giacomino, Vice Prefetto e Dirigente dell’Area Raccordo con gli Enti Locali.

Appiano Gentile è il primo comune della provincia di Como a offrire il servizio dei certificati demografici online” ha affermato il Dott. Giacomino, rimarcando che i rapporti con il Comune, dopo la firma del protocollo d’intesa (necessario per avanzare la richiesta di autorizzazione al Ministero dell’Interno), continuano grazie al costante scambio di flussi informativi in relazione al progetto e al suo stato di avanzamento e utilizzo. 

A seguire l’intervento di PA Digitale spa, software house lodigiana fornitrice del servizio.

Alessandro Licari responsabile dell’area Demografici della suite Urbi, ha spiegato come, attraverso la tecnologia del timbro digitale, è stato reso possibile un servizio che porta numerosi vantaggi non solo per la Pubblica Amministrazione (risparmio in termini di tempo, carta, nastri, toner, ecc. nessuna modifica o variazione ai sistemi tecnologici già esistenti), ma anche per i cittadini: risparmio di tempo speso in coda presso lo sportello comunale, possibilità di richiedere certificati anche se ci si trova lontani da casa.

Sono sufficienti solo 5 mosse, infatti, per ottenere i certificati anagrafici e di stato civile in modalità online: collegamento e autenticazione sul sito del Comune (area riservata) - mossa n. 1; invio richiesta online certificati anagrafici – mossa n. 2; l’operatore riceve la richiesta – mossa n. 3 - e genera il certificato – mossa n. 4; il cittadino riceve il certificato via e-mail o anche nella propria area riservata del sito del Comune – mossa n. 5. 

E sui vantaggi per la cittadinanza, si è soffermato anche il diretto Responsabile del procedimento del Timbro Digitale del Comune, nonché Amministratore di Rete, il dott. Roberto Cassani che ha sottolineato come la convinzione dell’attuale Amministrazione Comunale, secondo cui Internet debba essere non solo una “vetrina” ma anche un mezzo per comunicare e garantire servizi ai cittadini, stia portando a risultati concreti: dalla ristrutturazione del sito internet, infatti, si sta passando attraverso il servizio dei certificati online per arrivare, nel breve, ai pagamenti online.

“E’ la dimostrazione”, dice il Dott. Cassani, “che la PA sa stare al passo coi tempi, con l’evoluzione dei sistemi. Internet ormai è d’uso comune ed è il mezzo, soprattutto, dei nostri giovani che sono il nostro futuro.” A proposito del tema della conferenza stampa, poi Cassani aggiunge: “Il servizio dei certificati online, per ora disponibile solo per i residenti, lo sarà anche per i non residenti e, soprattutto, per i residenti all’estero, aspetto molto importante per Appiano Gentile che vanta ben 7.000 abitanti iscritti all’anagrafe degli italiani residenti all’estero.” Ovvi, in questo caso, i numerosi vantaggi pratici che, la richiesta e rilascio dei certificati online, porterebbe. 

L’accesso alle tecnologie informatiche e i benefici che da queste ne derivano, sia per la PA che per i cittadini, sono tra i pilastri del nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale, dove dematerializzazione dei processi, fascicolo elettronico, trasparenza, pagamenti online, miglior rapporto tra pubblica amministrazione, cittadini e imprese, tra gli altri, sono obiettivi da raggiungere entro il 2012 proprio in coerenza con il Piano e-gov 2012.”

Così, si è espresso Fabrizio Toninelli, Amministratore Unico di PA Digitale spa, “la società nata da una costola del Gruppo Zucchetti per la volontà di assumere una propria identità forte e ancor più consapevole della missione di rendere "digitale" la PA (un mercato dove in pochi anni sarà necessario fare quel salto tecnologico che altri mercati, professionisti e aziende, hanno avuto la “possibilità” di fare in qualche decina di anni)”.

Fabrizio Toninelli ha spostato così l'attenzione sulla necessità, in generale, di digitalizzazione della PA: partita oramai tempo fa sotto il Ministro Stanca, ha trovato effettivamente solo con l’attuale Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta una spinta molto forte e un input imprescindibile per le PA e i suoi Amministratori. 

Una conferenza che, dunque, seppur volta alla presentazione di un servizio molto specifico, ha spaziato anche ad argomenti di più alto “respiro” perché l’epoca della PA digitale oramai è avviata e la “volontà di portare direttamente a casa”, in linea con quanto predicato dal CAD, non può che migliorare i servizi erogati dalle Amministrazioni ai propri cittadini con benefici oggettivi e vantaggi immediati.

E, a dimostrazione di quanto esposto, l’annuncio, da parte di Cassani, che durante la stessa conferenza stampa è stata inoltrata online la richiesta di un certificato anagrafico. Ed è solo l’inizio…

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì