PA Digitale fa il bis con il premio TrasparenzaPA: premiati due Comuni che utilizzano le sue soluzioni e servizi online.

09 giugno 2011

Lo scorso 11 Maggio, a Forum PA 2011, la mostra convegno dedicata alla Pubblica Amministrazione che rappresenta l’appuntamento annuale più importante di incontro e confronto sull’innovazione tra attori pubblici e privati, PA Digitale spa ha ottenuto due prestigiosi riconoscimenti attraverso la premiazione di due clienti che utilizzano le sue soluzioni.

Si tratta del Comune di Salerno, che si è guadagnato ben 2 premi, per la trasparenza del sito istituzionale e per l’Albo Pretorio online e la policy; e il comune di Samarate (VA) premiato come uno dei casi di eccellenza per i Servizi Online per i cittadini. 

Organizzazione dell’Ente, trasparenza, valutazione e merito, procedimenti amministrativi, pubblicità legale e bandi di gara, servizi online, sono le cinque categorie di riferimento dei 64 indicatori presi in esame ai fini della valutazione promossa dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione in collaborazione con lo stesso FORUM PA, che ha preso in esame esclusivamente i 313 siti web dei Comuni che già si erano adeguati alle Linee Guida dettate dal Ministro Brunetta con l’iscrizione al dominio “gov.it”.

In pratica, il premio Trasparenza PA è stato istituito come riconoscimento per quelle amministrazioni che hanno adottato una comunicazione in rete chiara e trasparente, per essere più “vicino” ai cittadini. 

Tra i 32 Comuni (sui 313 sopra indicati) che hanno raggiunto la sufficienza nella classifica complessiva, si è così distinto il Comune di Salerno che ha implementato e reso fruibile per i suoi cittadini l’Albo Pretorio online, disponibile all’interno del più complesso sistema S.I.M.E.L. (il Sistema Informativo Multicanale Enti Locali, sviluppato da PA Digitale spa e dal Comune di Salerno, iscritto, tra l’altro, al catalogo del Riuso nazionale che garantisce la possibilità per una Pubblica Amministrazione Centrale o Locale di riutilizzare gratuitamente i programmi applicativi realizzati esclusivamente da o per conto di un’altra PA, adattandoli alle proprie esigenze con conseguente razionalizzazione delle spese). 

All’interno del portale del Comune di Salerno, dunque, è presente il link per la consultazione delle pubblicazioni effettuate (bandi di concorso, delibere, determinazioni, avvisi di vario genere, pubblicazioni ecc.) a cui si accede in modo immediato, facile e senza nessuna richiesta di autenticazione. Soluzione, inoltre, adottata già da inizio anno, dai 36 enti del CST Sistemi Sud di cui Salerno è capofila tecnologico.

Se l’Albo pretorio, tuttavia, è oramai online in quasi la totalità delle 313 Amministrazioni analizzate (in ottemperanza alla normativa vigente - art. 32 c.1 L. 69/2009 – che ha previsto l’obbligo a partire dal 1° gennaio 2011), Salerno è stato premiato più in particolare per l’efficienza del servizio e la sua fruibilità ed anche in funzione della trasparenza dell’azione amministrativa e dell’informativa chiara e completa sulle caratteristiche generali dei contenuti del sito e sulle modalità di trattamento dei dati resi eventualmente disponibili dagli utenti; versante questo, su cui sono pochi i Comuni in linea con la delibera del Garante della Privacy (G.U. n. 64 del 19 marzo 2011) che detta le Linee guida in materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato da soggetti pubblici per finalità di pubblicazione e diffusione sul web”.

Al Comune di Samarate, invece, il riconoscimento dell’eccellenza per i Servizi online.

Tra i pochi nella regione Lombardia e unico in provincia di Varese, il Comune, infatti, con il supporto di PA Digitale, ha reso disponibili una serie di servizi tramite il proprio sito internet: i cittadini, semplicemente attraverso login e password o Carta Regionale dei Servizi (digitando il PIN), accedono alla propria area privata dove è possibile verificare i propri dati, relativi ai servizi mensa, acquedotto e pubblicità. Per il servizio mense, in particolare, vi è la possibilità, dopo aver controllato il proprio credito residuo, di effettuare la “ricarica” con pagamento tramite carta di credito nonché di ricevere, via sms, informazioni sul proprio stato creditizio.

Un servizio innovativo che, sicuramente, pone il Comune nell’ottica non solo di sito vetrina ma di sportello virtuale, tra i pochi enti (17 in tutto) che garantiscono un certo grado di interazione con i cittadini come ricevere informazioni personalizzate sulla base del proprio profilo.

 I successi di Salerno e Samarate, confermano ancora una volta, non solo la qualità delle soluzioni di PA Digitale spa, ma anche il suo essere “pronta”, con la propria offerta, ad affiancare la Pubblica Amministrazione nella spinta verso l’Innovazione dettata dal Governo. 

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì