Oracle ridisegna i servizi di Supporto con Oracle Platinum Services

La nuova proposta garantisce i più alti livelli di servizio esistenti nel settore
08 giugno 2012

 

Cinisello Balsamo (MI) – 8 giugno 2012

La notizia

  • Oracle ha presentato la nuova offerta Oracle Platinum Services con l'obiettivo di trasformare il concetto di Supporto IT e aiutare così i clienti ad aumentare il valore dei loro investimenti tecnologici.
  • La proposta Oracle Platinum Services fornisce i più elevati livelli di assistenza del settore attraverso:

o risposta in 5 minuti
o risoluzione della criticità o escalation alla divisione Sviluppo in 15 minuti
o debugging congiunto in 30 minuti
o monitoraggio 24/7
o aggiornamenti di sistema e patch trimestrali
o servizi proattivi per prevedere, identificare e risolvere eventuali criticità

  • Già disponibili per Exadata, Exalogic, SPARC Supercluster e Oracle Cloud, queste configurazioni Platinum sono progettate, testate e supportate congiuntamente.
  • Eventuali problemi che necessitano di risorse di sviluppo vengono segnalati al team Oracle responsabile dello sviluppo prodotto.
  • Gli Oracle Platinum Services colmano il divario tra il supporto IT tradizionale e i servizi completamente gestiti offrendo alla clientela un set completo di servizi di supporto che consente di ottenere migliori performance, costi ridotti e innovazione più rapida.
  • Gli Oracle Platinum Services sono già disponibili, senza alcun costo aggiuntivo, per i clienti Oracle che hanno sottoscritto un contratto Premier Support standard.

Nuovi servizi IT aiutano ad abbattere i costi e le complessità aumentando le performance


  • Con i nuovi Oracle Platinum Services i clienti Oracle possono accedere a servizi potenziati grazie al monitoraggio remoto, a tempi di risposta inferiori e installazione diretta degli aggiornamenti trimestrali delle patch, a favore della massima disponibilità possibile degli ambienti IT mission-critical.
  • I clienti possono fruire degli Oracle Platinum Services installando un gateway di monitoraggio brevettato e sicuro che estende Oracle Support Cloud all'interno dei loro ambienti.
  • Grazie all’affidabilità della connessione con Oracle, i clienti possono ridurre i costi e le complessità dell'assistenza dei loro ambienti IT, con notevoli vantaggi in termini di gestione semplificata, elevata disponibilità e maggiore sicurezza:

o Monitoraggio remoto dei guasti 24x7: i componenti coperti dal servizio sono monitorati costantemente da remoto alla ricerca di potenziali errori, fornendo un unico responsabile sullo stack Oracle.
o I tempi di risposta più brevi del settore: Oracle è in grado di reagire entro 5 minuti a problematiche di primo livello, per poi ripristinare il sistema o far intervenire la divisione sviluppo entro 15 minuti. La hotline e la procedura di escalation 24x7 fanno sì che i clienti vengano indirizzati verso professionisti specializzati con accesso immediato a tecnici esperti.
o Applicazione remota di patch e aggiornamenti su base trimestrale: i clienti accedono velocemente a novità e miglioramenti, per ottenere così migliori performance di sistema. Oracle si occupa della applicazione degli aggiornamenti software per conto del cliente quattro volte l'anno, o una volta a trimestre, tramite connessione remota.

Dichiarazioni a supporto

  • “Gli Oracle Platinum Services rappresentano un nuovo modello per l'assistenza IT, in grado di rafforzare la value proposition dei nostri sistemi progettati per funzionare al meglio insieme”, ha spiegato Larry Abramson, Senior Vice President e General Manager, Oracle Advance Customer Support Services. “Queste nuove configurazioni Platinum sono progettate, collaudate e supportate insieme. Oracle sviluppa, progetta e supporta ogni singolo componente della soluzione e ciascuno di essi è best-in-class. Tutte le configurazioni Platinum sono fault-tolerant”.
  • “La nuova offerta di servizi ci ha permesso di scegliere tra un maggior numero di opzioni e di funzionalità e di avere indicazioni precise su come trarre il massimo valore possibile dai prodotti Oracle”, ha sottolineato Clif Triplett, VP e CIO di Baker Hughes. “Un passo avanti che ha determinato un nuovo punto di riferimento nel dialogo e nella partnership con Oracle”.

Risorse a supporto


Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì