Forum ABI Lab 2012: sotto i riflettori le performance e il valore per il business dei sistemi ingegnerizzati Oracle

Oracle partecipa all’evento dedicato all’innovazione tecnologica per il settore finanziario mettendo in luce tutti i vantaggi che sistemi hardware e software offrono alle istituzioni finanziarie
28 marzo 2012

Cinisello Balsamo (MI), 28 marzo 2012

La notizia

  • Oracle partecipa a Forum ABI Lab, in programma il 28 e 29 marzo 2012 nella sede milanese di ABI, per illustrare come la tecnologia possa aiutare a vincere le attuali sfide del settore bancario e del mercato dei capitali. Nuove e più stringenti normative, attività globali sempre più complesse, crescita della domanda di servizi innovativi per i clienti, rendono infatti imprescindibile per gli operatori finanziari il fatto di poter contare su soluzioni particolarmente evolute e performanti, in grado di gestire e processare velocemente enormi quantità di dati. Oracle risponde a questa esigenza con sistemi hardware e software progettati per lavorare al meglio insieme, come Oracle Exadata e le altre proposte della serie Exa.
  • In particolare, giovedì 29 marzo alle ore 9.30 Luigi Scappin, Business Developer Manager - Banche di Oracle Italia, contribuirà all’Area Case Study nella sessione "Architetture" condividendo con i visitatori del Forum ABI Lab le esperienze di successo di banche e operatori finanziari che hanno scelto i sistemi ingegnerizzati Oracle per migliorare le performance del proprio data warehouse e di elaborazione delle informazioni.
  • Sistemi hardware e software come quelli proposti da Oracle consentono infatti di superare i limiti di performance delle tradizionali soluzioni in termini di ordini di grandezza, senza oltretutto apportare alcuna modifica applicativa. E’ così possibile raggiungere obiettivi altrimenti impossibili, come fornire dati di CRM in agenzia con un giorno di anticipo o ridurre a un decimo il tempo di elaborazione delle informazioni per il Risk Management.
  • Gli operatori italiani che hanno scelto queste nuove architetture hanno potuto anche verificare una significativa diminuzione di rischi, tempi e costi di progetti critici, che deriva dalla disponibilità in tempi brevissimi di sistemi già pronti out-of-the-box, progettati, implementati, testati e certificati da un solo fornitore.
  • I clienti hanno inoltre potuto sperimentare la comodità di avere un interlocutore unico, molto apprezzata da chi è abituato al Mainframe, ma con la grossa differenza che le tecnologie con cui sono realizzati i sistemi ingegnerizzati Oracle sono tutte open. Ugualmente hanno potuto semplificare notevolmente le classiche organizzazioni stratificate su competenze specialistiche, affidando la gestione dei sistemi ingegnerizzati a un gestore unico focalizzato sul servizio. Tutto questo si traduce in notevoli risparmi e in un rilevante snellimento nella gestione.
  • L’insieme di tali vantaggi, oltre a una maggiore stabilità e all’incremento di prestazioni e affidabilità, hanno convinto alcuni clienti a intraprendere importanti progetti di consolidamento su sistemi ingegnerizzati Oracle, gli unici a permettere di consolidare applicazioni OLTP, batch e data warehouse, riuscendo così anche a modernizzare applicazioni e basi di dati gestite in precedenza su Mainframe.
  • Banca popolare dell’Emilia Romagna, ICCREA BancaImpresa, CRIF: sono solo alcuni dei nomi del settore finanziario ad aver scelto la strada dei sistemi ingegnerizzati Oracle e ad aver conseguito così importanti obiettivi di business.
  • Esemplare è il caso di CRIF, società specializzata nei sistemi di informazioni creditizie, di business information e di supporto decisionale, che offre a banche, società finanziarie, confidi, assicurazioni, utilities e imprese un supporto qualificato per la gestione del rischio e per il marketing. A fine 2011 CRIF è divenuta la prima società di rating italiana, ottenendo da CONSOB ed ESMA la certificazione di Agenzia di Credit Rating. Tale certificazione fa sì che i rating di CRIF siano validi ed utilizzabili in tutti i Paesi dell’Unione Europea. Il raggiungimento di questo primato è stato agevolato dall’impiego di Oracle Exadata: grazie alla potenza elaborativa che il sistema Oracle ha assicurato al data warehouse di CRIF, infatti, la società ha potuto velocizzare le tempistiche di costruzione delle serie storiche necessarie a conseguire la certificazione.

Risorse a supporto
 

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì