Lo storage NetApp aiuta il CERN a scoprire i segreti dell'universo

 

Un'Agile Data Infrastructure consente al CERN di analizzare con efficacia i dati provenienti da oltre seicento milioni di collisioni al secondo fra particelle e gestire una crescita dei dati che supera i 20 petabyte anno su anno

03 ottobre 2012

 

Sunnyvale, California —27 settembre 2012— Gli scienziati del CERN, l'Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare, sono sempre alla ricerca di indizi che aiutino a svelare i segreti dell'universo. Nel fare ciò, accumulano incredibili quantità di dati provenienti da trilioni di collisioni fra protoni, che avvengono in quattro punti del LHC (Large Hadron Collider), l'acceleratore di particelle più potente al mondo. Proprio grazie a quei dati, a luglio, gli scienziati si sono resi protagonisti di una delle più grandi scoperte nella fisica delle particelle: una nuova particella compatibile con il Bosone di Higgs, a lungo ricercato. Una particella che si ritiene conferisca massa a tutte le altre particelle dell'universo. Si tratta di una scoperta attesa da più di cinquant'anni.

Un'agile infrastruttura, basata sullo storage NetApp® (NASDAQ: NTAP), ha consentito al CERN di ottenere risultati più rapidamente, facendo leva su una ricerca e una gestione dei dati più efficienti (infrastruttura Intelligente), su operazioni senza interruzioni (infrastruttura Immortale) e sulla possibilità di espandersi senza limiti per far fronte alle esigenze della ricerca (infrastruttura Infinita).

"L'obiettivo del CERN è far progredire la conoscenza umana spiegando il mondo in cui viviamo," dichiara Tony Cass, Databases Services Group Leader, IT department, CERN. "Siamo in cerca di informazioni nascoste in un mare immenso di dati. È come cercare un ago in venti milioni di pagliai. Abbiamo bisogno di un'infrastruttura IT in grado di memorizzare e gestire enormi volumi di dati a cui dobbiamo poter accedere in qualsiasi momento, se vogliamo che le ricerche diano i loro frutti. I database Oracle® che girano sullo storage NetApp sono una componente fondamentale della nostra infrastruttura”.

Guarda come il CERN sfrutta l'Agile Data Infrastructure per scoprire i segreti dell'universo.

 

A partire dal 2006, il CERN ha fatto leva sulla tecnologia NetApp per garantire innovazione ed eccellenza nella ricerca scientifica. La ricerca sulle particelle ha dato risposte che non solo contribuiranno a spiegare meglio l'universo, ma aiuteranno anche ad accelerare i progressi in ambito IT. Il CERN ha ottenuto risultati strabilianti:

·         Gli esperimenti nell'LHC generano seicento milioni di collisioni al secondo, il che equivale a un ritmo di circa 1 GB di dati grezzi al secondo. Per poter essere analizzato, l'enorme volume di dati viene distribuito a fisici dislocati in 140 centri di calcolo in 35 Paesi.

·         A supporto dell'LCH, il CERN ha scelto i database Oracle e si affida allo storage NetApp per memorizzare i dati nei database, uno dei quali conta oltre 4.1 trilioni di linee di dati. I dati operativi ammontano a più di 50 terabyte all'anno. Gli scienziati memorizzano la documentazione sulle misurazioni e sugli strumenti, utile per poi calibrare gli esperimenti. NetApp aiuta ad assicurare operazioni senza interruzioni e scalabilità illimitata che contribuiscono ad accelerare le ricerche del CERN. 

·         Il CERN sfrutta la tecnologia Flash Cache di NetApp per migliorare le performance complessive e dimezzare lo spazio occupato nel data center, se si prende a riferimento l'infrastruttura tipicamente richiesta per gestire simili esigenze tecniche. Il CERN è perciò in grado di migliorare l'efficienza e gestire efficacemente le operazioni IT con le risorse già a disposizione. 

Dichiarazione a supporto

·         Dave Hitz, cofondatore ed Executive Vice President, NetApp

“Le attività del CERN sono meravigliose. La loro ricerca si occupa di dare risposte a molte delle domande sull'universo ed è difficile da comprendere nella sua complessità. Il CERN si affida alla tecnologia per sostenere le sue ricerche. È un perfetto esempio di quanto sia importante costruire la giusta infrastruttura IT. NetApp è orgogliosa di fornire lo storage alla base delle scoperte scientifiche del CERN".

Risorse aggiuntive

·         Scopri di più su come la tecnologia NetApp ha aiutato il CERN a sfruttare una Agile Data Infrastructure per assicurarsi efficienze di costo e accelerare le performance. Partecipa alla sessione “Meet the Demands of a Data-Driven World with NetApp’s Agile Data Infrastructure” che si terrà all'Oracle OpenWorld martedì 2 ottobre alle 10:15. Parlerà Dave Hitz, cofondatore ed executive vice president di NetApp. Oppure vieni allo stand NetApp (#1301) per scoprire come NetApp stia aiutando altre aziende e organizzazioni come il CERN a trarre il massimo da una Agile Data Infrastructure.

·         Scopri come costruire il successo del business su NetApp: www.netapp.com/it/campaigns/builton

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì