Il designer di gioielli Pierre Lang ottimizza le vendite dirette con le soluzioni storage NetApp

Infrastrutture IT flessibili ed efficienti supportano il modello di business

11 ottobre 2011

Milano, 11 ottobre 2011- Pierre Lang significa gioielli dal design esclusivo distribuiti attraverso la vendita diretta all'acquirente. I progetti a breve scadenza, i cambiamenti dei clienti e le fluttuazioni della domanda richiedono un'infrastruttura IT flessibile ed una gestione il più semplice possibile. Le esigenze di questa media azienda, che doveva sostituire uno storage SAN esistente, erano chiare: un'infrastruttura storage flessibile e scalabile, il consolidamento di Windows File Services (essenziale per il business), un'elevata sicurezza dei dati e la possibilità di reagire con rapidità ai nuovi progetti e alle richieste specifiche dei diversi Paesi. L'azienda, che ha sede a Vienna, dopo un'attenta valutazione ha deciso di adottare una soluzione storage unificata NetApp.

"Lo storage unificato NetApp - sottolinea Felix Losan, Direttore IT di Pierre Lang Europe Handelsgesellschaft mbH - supporta nel migliore del modi il nostro modello di business e risponde alle esigenze di un'azienda di medie dimensioni come la nostra. Un breve processo di apprendimento per la gestione del sistema ci ha permesso di sviluppare, testare e realizzare rapidamente le nostre idee."

Un elemento assolutamente critico per il business di Pierre Lang sono i file service strettamente legati alla pianificazione delle risorse dell'azienda gestita esternamente con SAP R/3. Per assicurare un regolare processo di vendita in tutti i 12 Paesi europei in cui Pierre Lang è presente, l'azienda ha deciso di passare a iSCSI e a una soluzione storage condivisa basata su un sistema NetApp FAS2040A. Due controller storage e la doppia parità del sistema NetApp RAID assicurano la resilienza necessaria, mentre la tecnologia NetApp Snapshot previene la perdita dei dati, che potrebbe causare un danno economico elevato a causa del modello di vendita diretta. Diverse migliaia di consulenti di gioielli in Europa spediscono gli ordini via fax o web e questo richiede una soluzione di archiviazione dei dati flessibile e scalabile, in grado di adattarsi alla situazione degli ordini e delle campagne di vendita.

"Lo storage condiviso NetApp consolida tutti i dati in un'unica piattaforma - spiega Felix Losan - ed è così flessibile da permetterci di definire e fornire storage su richiesta."

Il team addetto all'infrastruttura IT ha apprezzato soprattutto la scalabilità e la semplicità di gestione della nuova infrastruttura storage. Oggi l'elevato traffico di dati e la quantità di piccoli progetti che non ha mai fine non causano più notti insonni. Il team guarda alle nuove sfide con tranquillità, sia che si tratti dell'introduzione ripetutamente discussa di nuovi indirizzi email aziendali per i consulenti Pierre Lang sia che riguardino l'espansione ulteriore del business in Europa. Felix Losan ne è convinto: "Qualsiasi siano le future esigenze del business, la versatilità dello storage NetApp ci aiuterà a soddisfarle."

 

Risorse aggiuntive:

·        Segui NetApp su Twitter: www.twitter.com/NetApp_Italia  

·        Segui NetApp su Facebook: www.facebook.com/pages/NetApp-Italia/88699951435

·        Connettiti a NetApp su LinkedIn: www.linkedin.com/groups?about=&gid=111681

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì