EGGER va verso la completa virtualizzazione e installa la soluzione FlexPod Data Center per supportare la crescita del business

Il fornitore di legno massello e materiali in legno si basa su un'infrastruttura condivisa con applicazioni aziendali in tutta Europa
05 aprile 2012

Milano, 5 aprile 2012 -  Le aziende devono adattarsi velocemente al cambiamento, pertanto si stanno rivolgendo alla virtualizzazione e al cloud per incrementare l'efficienza, ridurre la complessità e abbassare i costi. La soluzione unificata e validata FlexPod per data center, progettata da Cisco e NetApp, aiuta i clienti ad accelerare e semplificare la strada verso un modello di IT come servizio. Sempre più clienti come Egger si affidano a questa soluzione per supportare la crescita del business e per rispondere a nuove sfide.

La massima di Egger "pensare a livello mondiale e agire localmente" è fondamentale nel business così come nell'IT. Matthias Haidekker, Data center manager dell'azienda, è un early adopter della virtualizzazione a tutti i livelli e scegliendo la soluzione FlexPod di Cisco e NetApp come fondamento dell'infrastruttura ha reso possibile l'esecuzione completamente virtualizzata di tutte le applicazioni Microsoft, Oracle e SAP in un ambiente IT centralizzato e la loro esecuzione locale tramite soluzioni Citrix. Egger è presente con 17 sedi in Austria, Francia, Germania, Romania, Russia, Turchia e UK e ha oltre 20 uffici vendite in tutto il mondo, oltre a un network partner internazionale. Basata a St. Johann in Tyrol (Austria), l'azienda a gestione famigliare di fornitura di legno massello e altri materiali in legno dà lavoro a 6.500 persone e ha fatturato circa 1,8 miliardi di euro nell'anno fiscale 2010/2011.

"FlexPod - spiega Haidekker - ha reso realmente possibile un modello di IT come servizio e ha integrato il set up della nostra infrastruttura  permettendoci di rispondere alle nuove richieste del business e servire i nostri utenti in tutta Europa fornendo qualsiasi dato di cui abbiano bisogno. Senza FlexPod non avremmo potuto fornire oggi così elevati livelli di servizio e di efficienza, offrendo ampio supporto alle applicazioni.

Crescendo nel suo core market, l'infrastruttura IT di Egger doveva essere in grado di integrare velocemente nuove sedi e utenti. Per fare un esempio, l'ultima acquisizione in Gagarin, Russia, ha portato 500 nuovi dipendenti all'interno dell'azienda.

La soluzione: applicazioni SAP basate su FlexPod

Per questo nel 2011 Egger ha aggiornato l'infrastruttura IT, scegliendo una soluzione basata su NetApp FAS6210 Metro Cluster con 650 Terabyte e gestione dei dati integrata, server Cisco UCS e switch Cisco Nexus uniti alla tecnologia di virtualizzazione VMware.

In particolare, la soluzione FlexPod certificata per SAP si è rivelata ideale per Egger nel passaggio a un'infrastruttura virtualizzata e nella disattivazione della SAN esistente. L'azienda ha installato diverse applicazioni e moduli SAP e mappa tutti i siti esistenti nel panorama SAP supportando 2.000 utenti contemporaneamente, mentre la SAP Business Warehouse ha circa 700 utilizzi simultanei. Grazie a FlexPod è stato possibile automatizzare e velocizzare la protezione dei dati. "Fare il backup e il ripristino di due terabyte in 20 minuti è incredibile", dichiara Haidekker. "FlexPod è una soluzione davvero intrigante - continua Haidekker - in quanto non solo include la virtualizzazione validata con NetApp, la protezione dei dati con Snapshot e altre caratteristiche, ma anche la facile scalabilità di Cisco integrata con gli strumenti VMware per semplificare l'amministrazione del sistema. Il modello di supporto cooperativo offerto da Cisco, NetApp e VMware è stato decisivo, in quanto offre un aiuto immediato indipendentemente da quale componente sia alla base di un determinato problema."

Da quando Egger è passata a FlexPod non sono più state necessarie risorse admin che lavorassero anche di notte e nei weekend per incrementare la capacità del disco e evitare interruzioni dell'attività: i volumi FlexPod si adattano flessibilmente in base alle esigenze. E questo è solo uno degli esempi di come la gestione dei dati con FlexPod diminuisca i costi amministrativi del team Egger.

L'installazione di FlexPod in Egger mostra come le aziende possano utilizzare una tecnologia basata sulla rete per passare in modo efficace a un modello orientato al servizio e permettere all'IT di essere significativamente più agile nel rispondere alle esigenze del business.

Qualche dato su FlexPod.

A novembre 2011 l'architettura FlexPod ha compiuto il suo primo anno di vita e oggi è installata presso oltre 600 clienti in 33 Paesi, con una crescita del 233% in meno di un anno.

Cisco e NetApp offrono CVDs (Cisco Validated Designs) su FlexPod per le applicazioni mission critical come la virtualizzazione del desktop (Citrix XenDesktop & VMware View), Microsoft Exchange, Microsoft SharePoint, Oracle, e SAP. FlexPod ospita tutti i maggiori hypervisor, inclusi Microsoft Hyper-V, VMware vSphere e Citrix XenServer. Inoltre è testato e convalidato anche per il sistema operativo Red Hat Enterprise Linux.

Ad oggi sono stati certificati per distribuirla oltre 150 partner in tutto il mondo.

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì