Imprese, il 2012 comincia in salita: -26mila all’appello

Tra gennaio e marzo triplicate le perdite rispetto al 2011 10mila in meno al Sud, 15mila tra gli artigiani Tengono solo società di capitale (+7mila) e coop (+1.000)
18 aprile 2012

Roma, 18 aprile 2012 – Meno iscrizioni e più cessazioni: è così che, nel primo trimestre del 2012, si è allargata la forbice della vitalità delle imprese tra chi sceglie di entrare sul mercato creando una nuova attività (sono stati in 120.278 tra gennaio e marzo) e chi, al contrario, ne è uscito (in tutto, 146.368). In particolare, rispetto allo stesso periodo del 2011, le iscrizioni sono diminuite di 5mila unità mentre le cessazioni sono aumentate di ben 12mila unità, con il risultato di un saldo del periodo pari a -26.090 imprese. Praticamente il triplo rispetto ai primi tre mesi del 2011, quando erano mancate all’appello “solo” 9.638 imprese. In termini relativi, la riduzione dello stock delle imprese nel I trimestre è stata pari al -0,43%, contro il -0,16% del 2011.

Questo, in sintesi, il quadro che emerge dai dati sulla nati-mortalità delle imprese italiane nel primo trimestre dell’anno, fotografati da Movimprese di InfoCamere e resi noti oggi a Lecce dal presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, nel corso del convegno sullo sviluppo del Mezzogiorno, organizzato dalla Camera di commercio del capoluogo salentino.

La “macchina del tempo” dell’anagrafe delle imprese riporta quindi le lancette al primo trimestre del 2009, quando si registrò un saldo negativo pari a -30.706 unità e un tasso di crescita del       -0,5%, allora risultato della fortissima crisi economico-finanziaria esplosa l’anno precedente. Oggi, la brusca frenata della vitalità imprenditoriale è l’evidente risultato della fase di recessione avviatasi nella seconda metà dello scorso anno e dell’accresciuta e diffusa difficoltà ad entrare nel mercato.

“I successi del Made in Italy nel mondo da soli, non bastano a sostenere l’occupazione e a ricostruire il benessere dei territori andato perso nella crisi di questi anni” ha commentato il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. “L’anagrafe delle imprese – ha proseguito - è uno specchio fedele dell’immagine dell’economia reale che oggi ci viene restituita per quello che è:  segnata da profonde difficoltà e da una diffusa incertezza nel futuro. C’è bisogno di politiche di sostegno dell’impresa più piccola, quella diffusa da cui dipende il destino di milioni di famiglie e di giovani. Oltre a credito e semplificazione servono azioni straordinarie sul fronte occupazionale e fiscale.  Le Camere di commercio - ha concluso il presidente di Unioncamere - intensificheranno l’impegno a sostegno del tessuto economico, soprattutto di quello meridionale più in difficoltà in questo momento”.

IL QUADRO GENERALE

Secondo la rilevazione trimestrale condotta per Unioncamere da InfoCamere - la società di informatica delle Camere di Commercio italiane - a fare le spese del cattivo inizio d’anno sono state soprattutto le imprese più piccole, in particolare quelle artigiane (che al 31 marzo erano 15.226 in meno rispetto alla fine di dicembre), e quelle situate nel Mezzogiorno (diminuite di 10.491 unità, lo 0,52%, nei primi tre mesi dell’anno).

Commentando i dati del primo trimestre dell’anno va ricordato che, statisticamente, questo periodo presenta con una certa regolarità saldi negativi. Ciò per via del concentrarsi a fine anno di un numero elevato di cessazioni di attività, il cui riflesso si registra negli archivi camerali nelle prime settimane del nuovo anno. Ciò detto, il trimestre da poco concluso interrompe bruscamente il percorso di rientro – per quanto breve – che, dopo il pessimo risultato del 2009, si era andato manifestando con un’attenuazione della perdita di imprese. Al netto del del 2009, infatti, le 120.278 iscrizioni del primo trimestre 2012 costituiscono il rislutato meno brillante degli ultimi dodici anni. Sul versante delle cessazioni, invece, il magro risultato dei primi tre mesi del 2012 viene dopo i più duri bilanci registrati, nell’ordine, dal 2007 al 2009.

Parzialmente discordante appare la dinamica che dell’universo delle imprese artigiane. Nonostante le 32.965 iscrizioni di questo primo trimestre rappresentino il terzo miglior risultato dal 2001 ad oggi, le 48.191 cessazioni avvenute nello periodo costituiscono il record assoluto di default nella serie considerata, superiore persino all’anno “nero” 2009. Il modo artigiano, dunque, sembra portatore di una voglia di impresa che non demorde nei nuovi tentativi ma, al tempo stesso, di una fortissima difficoltà a far sopravvivere le iniziative esistenti.

Tra le forme giuridiche, l’aggregato che arretra di più è quello delle imprese individuali, diminuito in tre mesi di 30.520 unità (-0,91% contro il -0,57% del 2011), mentre meno significativa è stata la riduzione delle società di persone (3.797 unità, lo 0,33% in meno rispetto a fine dicembre). Gli unici segnali positivi – anche se più attenuati rispetto allo scorso anno - continuano a venire dalle società di capitali, cresciute nei primi tre mesi dell’anno di 6.911 unità (+0,5%), e dalle “altre forme” (1.316 in più, di cui 1.005 cooperative), pari ad una crescita dello 0,63%.

Tra i settori, in termini assoluti i saldi negativi più pesanti si registrano in agricoltura (-13.335 unità, ma va detto che si tratta di una tendenza di fondo che prosegue da anni), nel commercio  (-8.671), nelle costruzioni (-8.328) e nelle attività manifatturiere (-4.929). Col segno positivo chiudono, invece, le attività immobiliari, quelle professionali e i servizi alle imprese che, insieme, crescono di 1.655 unità. Saldo positivo anche per i servizi di alloggio e ristorazione (423 imprese in più), sanità e assistenza sociale (+250), informazione e comunicazione (+125). Piccolo “boom”, infine, per il settore dell’energia, dove si sta probabilmente consumando la corsa agli incentivi per la produzione di energia attraverso fonti alternative. Nel trimestre, il bilancio delle imprese è stato positivo per 511 unità in più, corrispondente ad una crescita del 7,6%.

Sotto il profilo territoriale, tutte le macro-ripartizioni geografiche chiudono il trimestre con saldi negativi. La battuta di arresto più rilevante in termini assoluti è quella della ripartizione Sud e Isole che perde 10.491 imprese, il 40,2% di tutto il saldo negativo del periodo. A seguire viene il Nord-Est, il cui stock di imprese tra gennaio e marzo si è ridotto di 8.176 unità. Rapportato al totale delle imprese dell’area, questo dato corrisponde ad un tasso di crescita del -0,63%, il più pesante in assoluto. Contengono le perdite, invece,il Nord-Ovest (5.661 imprese in meno, pari allo 0,35% dello stock) e, soprattutto il Centro dove, grazie all’eccezione rappresentata dal Lazio (unica regione a chiudere il trimestre con un saldo positivo, con 1.953 imprese in più, frutto esclusivo della inarrestabile espansione delle società di capitale anella provincia di Roma), il deficit si arresata a -1.762 unità, pari allo 0,14% dello stock dell’area.

 

RIEPILOGHI

 

Tab. 1 - Serie storica delle iscrizioni, delle cessazioni(*) e dei relativi tassi nel I trimestre di ogni anno

Totale imprese e imprese artigiane - Valori assoluti e percentuali

 

Totale imprese

ANNO

Iscrizioni

Cessazioni

Saldi

Tasso di

iscrizione

Tasso di

cessazione

Tasso di

crescita

 

 

 

 

 

 

 

2001

130.228

123.222

7.006

2,29%

2,16%

0,12%

2002

121.762

119.358

2.404

2,10%

2,06%

0,04%

2003

125.864

127.833

-1.969

2,16%

2,19%

-0,03%

2004

125.864

127.627

-1.763

2,13%

2,16%

-0,03%

2005

126.849

119.373

7.476

2,11%

1,99%

0,12%

2006

137.156

137.333

-177

2,26%

2,26%

-0,00%

2007

142.416

156.624

-14.208

2,32%

2,56%

-0,23%

2008

130.629

152.443

-21.814

2,15%

2,51%

-0,36%

2009

118.407

149.113

-30.706

1,94%

2,44%

-0,50%

2010

123.094

139.275

-16.181

2,02%

2,29%

-0,27%

2011

125.271

134.909

-9.638

2,05%

2,21%

-0,16%

2012

120.278

146.368

-26.090

1,97%

2,40%

-0,43%

di cui imprese artigiane

ANNO

Iscrizioni

Cessazioni

Saldi

Tasso di

iscrizione

Tasso di

cessazione

Tasso di

crescita

 

 

 

 

 

 

 

2001

29.145

39.240

-10.095

2,09%

2,81%

-0,72%

2002

29.640

38.215

-8.575

2,10%

2,71%

-0,61%

2003

30.733

38.289

-7.556

2,15%

2,68%

-0,53%

2004

28.844

38.873

-10.029

2,00%

2,69%

-0,69%

2005

29.728

37.725

-7.997

2,03%

2,58%

-0,55%

2006

32.232

44.232

-12.000

2,18%

3,00%

-0,81%

2007

34.680

46.453

-11.773

2,34%

3,13%

-0,79%

2008

33.042

45.911

-12.869

2,21%

3,07%

-0,86%

2009

31.744

47.308

-15.564

2,12%

3,16%

-1,04%

2010

30.967

44.791

-13.824

2,09%

3,03%

-0,94%

2011

32.550

44.042

-11.492

2,11%

3,00%

-0,78%

2012

32.965

48.191

-15.226

2,26%

3,30%

-1,04%

        

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

(*) Tutti i dati del presente comunicato sono calcolati al netto delle cancellazioni d’ufficio.

 

Tab. 2 – Riepilogo della nati-mortalità per forme giuridiche – I trimestre 2012

Totale imprese e imprese artigiane, valori assoluti

 

Forme giuridiche

Iscrizioni

Cessazioni

Saldo

I trim. 2012

Stock al 31.12.2011

Tasso di crescita

I trim. 2012

Tasso di crescita

I trim. 2011

 

 

Totale imprese

 

 

 

Società di capitali

21.815

14.904

6.911

1.385.626

0,50%

0,82%

Società di persone

14.046

17.843

-3.797

1.150.351

-0,33%

-0,20%

Ditte individuali

80.781

111.301

-30.520

3.364.883

-0,91%

-0,57%

Altre forme

3.636

2.320

1.316

209.214

0,63%

0,42%

TOTALE

120.278

146.368

-26.090

6.110.074

-0,43%

-0,16%

di cui imprese artigiane

Società di capitali

1.846

1.193

653

57.343

1,14%

1,63%

Società di persone

3.385

5.102

-1.717

257.604

-0,67%

-0,63%

Ditte individuali

27.613

41.751

-14.138

1.141.697

-1,24%

-0,93%

Altre forme

121

145

-24

4.539

-0,53%

-0,07%

TOTALE

32.965

48.191

-15.226

1.461.183

-1,04%

-0,78%

        

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

Tab. 3 – Riepilogo della nati-mortalità per grandi aree geografiche – I trimestre 2012

Totale imprese e imprese artigiane, valori assoluti

 

Aree geografiche

Iscrizioni

Cessazioni

Saldo I trim. 2012

Stock al 31.12.2011

Tasso di crescita I trim. 2012

Tasso di crescita I trim. 2011

 

 

 

Totale imprese

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nord-Ovest

    33.697

     39.358

-5.661

 1.604.266

-0,35%

-0,04%

Nord-Est

    23.662

     31.838

-8.176

 1.200.883

-0,68%

-0,27%

Centro

    27.013

     28.775

-1.762

 1.299.584

-0,14%

0,07%

Sud e Isole

    35.906

     46.397

-10.491

 2.005.341

-0,52%

-0,34%

ITALIA

  120.278

    146.368

-26.090

 6.110.074

-0,43%

-0,16%

 

di cui imprese artigiane

 

 

 

 

 

 

 

Nord-Ovest

11.545

15.265

-3.720

455.267

-0,82%

-0,54%

Nord-Est

7.949

11.992

-4.043

341.778

-1,18%

-0,81%

Centro

7.070

10.010

-2.940

294.200

-1,00%

-0,67%

Sud e Isole

6.401

10.924

-4.523

369.938

-1,22%

-1,13%

ITALIA

32.965

48.191

-15.226

1.461.183

-1,04%

-0,78%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

 

Tab. 4 – Riepilogo della nati-mortalità delle imprese per regioni – I trimestre 2012

Totale imprese

 

Regioni

Iscrizioni

Cessazioni

Saldo

I trim 2012

Stock

I trim 2012

Tasso di crescita

I trim 2012

Tasso di crescita

I trim 2011

PIEMONTE

10.029

13.280

-3.251

462.814

-0,70

-0,22

VALLE D'AOSTA

247

360

-113

13.819

-0,81

-0,63

LOMBARDIA

19.903

21.578

-1.675

951.347

-0,18

0,10

TRENTINO A. A.

1.977

2.423

-446

109.533

-0,41

-0,42

Bolzano

1.133

1.161

-28

57.621

-0,05

-0,08

Trento

844

1.262

-418

51.912

-0,80

-0,78

VENETO

9.951

13.242

-3.291

501.277

-0,65

-0,24

FRIULI V. G.

2.077

3.044

-967

108.622

-0,88

-0,58

LIGURIA

3.518

4.140

-622

166.643

-0,37

-0,29

EMILIA ROMAGNA

9.657

13.129

-3.472

471.911

-0,73

-0,19

TOSCANA

9.323

11.081

-1.758

414.885

-0,42

0,08

UMBRIA

1.796

2.274

-478

95.687

-0,50

-0,52

MARCHE

3.410

4.889

-1.479

176.105

-0,83

-0,51

LAZIO

12.484

10.531

1.953

609.567

0,32

0,33

ABRUZZO

2.925

4.141

-1.216

149.118

-0,80

-0,12

MOLISE

647

1.062

-415

35.069

-1,17

-0,90

CAMPANIA

8.662

9.877

-1.215

555.732

-0,22

-0,34

PUGLIA

7.771

10.867

-3.096

381.778

-0,80

-0,41

BASILICATA

949

1.622

-673

60.679

-1,09

-0,67

CALABRIA

3.400

4.277

-877

178.766

-0,48

-0,41

SICILIA

8.906

10.695

-1.789

461.092

-0,39

-0,22

SARDEGNA

2.646

3.856

-1.210

167.993

-0,71

-0,34

ITALIA

120.278

146.368

-26.090

6.072.437

-0,43

-0,16

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese


 

Tab. 5 – Riepilogo della nati-mortalità delle imprese per regioni – I trimestre 2012

Imprese artigiane e cooperative

 

Regioni

Iscrizioni

Cessazioni

Saldo

I trim 2012

Stock

I trim 2012

Tasso di crescita

I trim 2012

Tasso di crescita

I trim 2011

 

Imprese artigiane

PIEMONTE

3.458

4.945

-1.487

134.114

-1,10%

-0,55%

VALLE D'AOSTA

109

186

-77

4.137

-1,83%

-1,36%

LOMBARDIA

6.681

8.566

-1.885

265.690

-0,70%

-0,40%

TRENTINO A. A.

665

818

-153

26.748

-0,57%

-0,63%

Bolzano

341

349

-8

13.302

-0,06%

-0,29%

Trento

324

469

-145

13.446

-1,07%

-0,95%

VENETO

3.137

4.739

-1.602

140.141

-1,13%

-0,70%

FRIULI V. G.

771

1.135

-364

29.987

-1,20%

-0,88%

LIGURIA

1.297

1.568

-271

47.551

-0,57%

-1,21%

EMILIA ROMAGNA

3.376

5.300

-1.924

140.717

-1,35%

-0,94%

TOSCANA

2.976

4.444

-1.468

115.446

-1,25%

-0,42%

UMBRIA

554

788

-234

23.620

-0,98%

-1,02%

MARCHE

1.248

1.827

-579

50.017

-1,14%

-1,15%

LAZIO

2.292

2.951

-659

102.102

-0,64%

-0,65%

ABRUZZO

771

1.351

-580

35.453

-1,60%

-0,92%

MOLISE

103

269

-166

7.389

-2,20%

-1,77%

CAMPANIA

1.144

1.762

-618

74.512

-0,82%

-0,62%

PUGLIA

1.738

2.818

-1.080

76.607

-1,39%

-1,18%

BASILICATA

126

316

-190

11.634

-1,61%

-1,05%

CALABRIA

718

1.232

-514

36.251

-1,39%

-0,78%

SICILIA

1.271

1.855

-584

82.862

-0,70%

-1,54%

SARDEGNA

530

1.321

-791

40.362

-1,92%

-1,52%

ITALIA

32.965

48.191

-15.226

1.445.340

-1,04%

-0,78%

           

 

 

Imprese cooperative

PIEMONTE

96

85

11

5.873

0,19%

VALLE D'AOSTA

3

2

1

288

0,35%

LOMBARDIA

340

185

155

19.470

0,80%

TRENTINO-ALTO ADIGE

23

24

-1

1.549

-0,06%

Bolzano

17

13

4

923

0,43%

Trento 

6

11

-5

626

-0,79%

VENETO

88

63

25

5.799

0,43%

FRIULI-VENEZIA GIULIA

19

19

0

1.305

0,00%

LIGURIA

45

33

12

2.850

0,42%

EMILIA-ROMAGNA

147

83

64

7.545

0,85%

TOSCANA

98

80

18

6.781

0,27%

UMBRIA

18

31

-13

1.567

-0,82%

MARCHE

34

34

0

2.560

0,00%

LAZIO

456

144

312

19.421

1,62%

ABRUZZO

35

45

-10

2.672

-0,37%

MOLISE

20

11

9

780

1,16%

CAMPANIA

296

144

152

18.676

0,82%

PUGLIA

255

171

84

13.227

0,61%

BASILICATA

35

15

20

2.329

0,84%

CALABRIA

67

22

45

5.537

0,79%

SICILIA

254

180

74

25.932

0,29%

SARDEGNA

90

43

47

4.727

1,00%

ITALIA

2.419

1.414

1.005

148.888

0,67%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese


 

 

Tab. 6 - Stock, saldi e tassi di variazione degli stock rispetto al 31.12.2011

Totale imprese, imprese artigiane e imprese cooperative – Graduatoria dei settori per entità del saldo

 

SETTORI DI ATTIVITA'

Stock al 31.03.2012

Quota %

sul totale

Saldo trimestrale dello stock

Variazione % dello stock

Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese..

156.967

2,58%

710

0,45%

Attivita' immobiliari

281.402

4,63%

649

0,23%

Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata

7.211

0,12%

511

7,62%

Attività dei servizi alloggio e ristorazione               

392.034

6,46%

423

0,11%

Attività professionali, scientifiche e tecniche            

193.005

3,18%

296

0,15%

Sanita' e assistenza sociale                               

34.050

0,56%

250

0,74%

Servizi di informazione e comunicazione                    

125.016

2,06%

125

0,10%

Istruzione                                                 

26.260

0,43%

58

0,22%

Attività finanziarie e assicurative                        

116.026

1,91%

-564

-0,48%

Trasporto e magazzinaggio                                  

177.799

2,93%

-634

-0,35%

Altre attività di servizi                                  

229.883

3,79%

-1.338

-0,58%

Attività manifatturiere                                    

611.393

10,07%

-4.929

-0,80%

Costruzioni                                                

896.717

14,77%

-8.328

-0,92%

Commercio

1538.894

25,34%

-8.671

-0,56%

Agricoltura, silvicoltura pesca                            

823.453

13,56%

-13.335

-1,59%

 

di cui imprese artigiane

 

Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese

41.823

2,89%

379

0,91%

Servizi di informazione e comunicazione                    

11.305

0,78%

109

0,97%

Attivita' immobiliari                                      

230

0,02%

25

12,20%

Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione

2.477

0,17%

-20

-0,80%

Estrazione di minerali da cave e miniere                   

851

0,06%

-21

-2,41%

Attività professionali, scientifiche e tecniche            

24.800

1,72%

-69

-0,28%

Agricoltura, silvicoltura pesca                            

10.235

0,71%

-104

-1,01%

Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento

6.445

0,45%

-170

-2,57%

Commercio

88.551

6,13%

-926

-1,03%

Trasporto e magazzinaggio                                  

99.567

6,89%

-962

-0,96%

Altre attività di servizi                                  

185.859

12,86%

-1.546

-0,82%

Attività manifatturiere                                    

342.876

23,72%

-4.178

-1,20%

Costruzioni                                                

575.756

39,84%

-8.263

-1,41%

      

 

di cui imprese cooperative

 

Trasporto e magazzinaggio

13.354

9,0%

192

1,44%

Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imp...

11.326

7,6%

128

1,14%

Sanità e assistenza sociale 

9.670

6,5%

92

0,96%

Commercio all'ingrosso e al dettaglio; riparazione di aut...

7.315

4,9%

44

0,60%

Attività manifatturiere

8.920

6,0%

33

0,37%

Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

3.065

2,1%

28

0,92%

Agricoltura, silvicoltura pesca

12.897

8,7%

25

0,19%

Servizi di informazione e comunicazione

4.019

2,7%

20

0,50%

Istruzione

2.516

1,7%

17

0,68%

Altre attività di servizi

2.270

1,5%

15

0,66%

Costruzioni

28.258

19,0%

14

0,05%

Attività professionali, scientifiche e tecniche

5.474

3,7%

3

0,05%

Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione d...

784

0,5%

2

0,25%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese


 

TOTALE IMPRESE – I trimestre 2012

Stock delle imprese registrate, iscrizioni, cessazioni, saldi e tassi di crescita trimestrali per province

Graduatoria provinciale per tassi di crescita nel I trimestre 2012

 

 

 

Stock al 31 marzo 2012

Saldo

Tasso di crescita 1 trim 2012

Tasso di crescita 1 trim 2011

 

 

Stock al 31 marzo 2012.

Saldo

Tasso di crescita I trim 2012

Tasso di crescita I trim 2011

ROMA                    

452.561

2.393

0,53%

0,51%

 

CAGLIARI                

70.232

-466

-0,66%

-0,35%

RAGUSA                  

35.321

123

0,35%

0,49%

 

TARANTO                 

47.687

-326

-0,68%

-0,69%

MILANO                  

354.939

972

0,27%

0,49%

 

MANTOVA                 

42.510

-291

-0,68%

-0,25%

SIRACUSA                

37.070

65

0,18%

0,33%

 

BELLUNO                 

16.500

-113

-0,68%

-0,40%

NAPOLI                  

268.054

427

0,16%

-0,40%

 

CUNEO                   

73.527

-516

-0,70%

-0,43%

CASERTA                 

88.712

51

0,06%

-0,13%

 

LECCO                   

27.166

-191

-0,70%

-0,01%

MONZA

72.734

-5

-0,01%

0,33%

 

VERONA                  

97.773

-692

-0,70%

-0,22%

BOLZANO - BOZEN         

57.621

-28

-0,05%

-0,08%

 

ASCOLI PICENO           

24.663

-181

-0,73%

-0,17%

VIBO VALENTIA           

13.287

-13

-0,09%

-0,05%

 

FORLI' - CESENA         

44.447

-328

-0,73%

-0,10%

PRATO                   

33.046

-35

-0,11%

0,45%

 

BARI                    

151.332

-1.125

-0,73%

-0,14%

AREZZO                  

38.671

-47

-0,12%

0,08%

 

MATERA                  

21.757

-163

-0,74%

-0,50%

GROSSETO                

29.529

-42

-0,14%

0,32%

 

SALERNO                 

120.650

-919

-0,76%

-0,25%

PALERMO                 

98.447

-149

-0,15%

-0,15%

 

ANCONA                  

47.081

-362

-0,76%

-0,38%

LATINA                  

57.466

-95

-0,16%

-0,03%

 

AVELLINO                

43.661

-339

-0,77%

-0,37%

FROSINONE               

46.339

-78

-0,17%

-0,15%

 

COSENZA                 

65.946

-511

-0,77%

-0,74%

PADOVA                  

101.416

-182

-0,18%

-0,20%

 

LECCE                   

72.253

-572

-0,78%

-0,55%

BRESCIA                 

121.983

-231

-0,19%

0,05%

 

ISERNIA                 

8.835

-70

-0,79%

-0,68%

REGGIO CALABRIA         

49.773

-111

-0,22%

-0,13%

 

TRENTO                  

51.912

-418

-0,80%

-0,78%

CATANIA                 

100.192

-231

-0,23%

-0,43%

 

AOSTA                   

13.819

-113

-0,81%

-0,63%

LA SPEZIA               

20.957

-61

-0,29%

0,07%

 

BIELLA                  

19.512

-162

-0,82%

-0,58%

LUCCA                   

44.804

-131

-0,29%

0,04%

 

PIACENZA                

31.489

-262

-0,82%

-0,29%

GENOVA                  

86.159

-263

-0,30%

-0,19%

 

PISTOIA                 

33.192

-279

-0,83%

-0,22%

RIMINI                  

40.830

-127

-0,31%

-0,16%

 

CHIETI                  

47.030

-398

-0,84%

-0,48%

CROTONE                 

17.279

-55

-0,32%

-1,15%

 

TERAMO                  

36.128

-311

-0,85%

0,30%

PERUGIA                 

73.835

-278

-0,37%

-0,11%

 

TREVISO                 

92.407

-797

-0,85%

-0,26%

IMPERIA                 

27.930

-110

-0,39%

-0,59%

 

REGGIO EMILIA           

57.245

-495

-0,86%

-0,15%

LIVORNO                 

32.459

-128

-0,39%

0,44%

 

BRINDISI                

36.957

-321

-0,86%

-0,24%

PAVIA                   

49.772

-204

-0,41%

-0,29%

 

PORDENONE               

28.162

-250

-0,88%

-0,48%

NOVARA                  

31.792

-146

-0,46%

-0,21%

 

MACERATA                

39.759

-355

-0,88%

-0,93%

SIENA                   

29.241

-138

-0,47%

-0,19%

 

FERMO

22.614

-203

-0,89%

-0,58%

VITERBO                 

38.055

-181

-0,47%

-0,20%

 

CALTANISSETTA           

24.818

-223

-0,89%

-0,37%

BERGAMO                 

95.545

-455

-0,47%

-0,03%

 

PESARO E URBINO         

41.988

-378

-0,89%

-0,40%

VERBANO-C.O.    

13.923

-71

-0,51%

-0,29%

 

TERNI                   

21.852

-200

-0,90%

-1,86%

COMO                    

50.312

-259

-0,51%

-0,22%

 

VICENZA                 

85.424

-808

-0,93%

-0,20%

PISA                    

43.522

-227

-0,52%

-0,24%

 

UDINE                   

52.799

-500

-0,94%

-0,68%

MASSA-CARRARA           

22.414

-118

-0,52%

0,45%

 

LODI                    

17.747

-169

-0,94%

-1,48%

PESCARA                 

35.005

-188

-0,53%

-0,06%

 

CREMONA                 

30.566

-298

-0,96%

-0,33%

VARESE                  

72.184

-388

-0,53%

-0,15%

 

SONDRIO                 

15.889

-156

-0,97%

-1,04%

FIRENZE                 

108.007

-613

-0,56%

0,03%

 

ALESSANDRIA             

45.999

-452

-0,97%

-0,51%

RIETI                   

15.146

-86

-0,56%

-0,55%

 

ASTI                    

25.640

-254

-0,98%

-0,51%

CATANZARO               

32.481

-187

-0,57%

0,08%

 

FOGGIA                  

73.549

-752

-1,01%

-0,72%

FERRARA                 

37.159

-215

-0,57%

-0,88%

 

L'AQUILA                

30.955

-319

-1,02%

-0,11%

SAVONA                  

31.597

-188

-0,59%

-0,53%

 

GORIZIA                 

10.953

-114

-1,03%

-0,67%

MODENA                  

75.001

-448

-0,59%

0,00%

 

PARMA                   

47.108

-491

-1,03%

-0,31%

TRIESTE                 

16.708

-103

-0,61%

-0,38%

 

ENNA                    

15.717

-167

-1,05%

-0,73%

TORINO                  

234.713

-1.456

-0,61%

-0,02%

 

VERCELLI                

17.708

-194

-1,08%

-0,48%

ORISTANO                

14.778

-92

-0,62%

-0,19%

 

NUORO                   

27.845

-307

-1,09%

-0,49%

SASSARI                 

55.138

-345

-0,62%

-0,28%

 

RAVENNA                 

41.747

-473

-1,12%

-0,39%

MESSINA                 

59.497

-373

-0,62%

0,09%

 

AGRIGENTO               

42.570

-526

-1,22%

-0,78%

VENEZIA                 

79.232

-512

-0,64%

-0,27%

 

BENEVENTO               

34.655

-435

-1,24%

-0,71%

TRAPANI                 

47.460

-308

-0,64%

-0,54%

 

POTENZA                 

38.922

-510

-1,29%

-0,76%

BOLOGNA                 

96.885

-633

-0,65%

0,05%

 

CAMPOBASSO              

26.234

-345

-1,30%

-0,97%

ROVIGO                  

28.525

-187

-0,65%

-0,31%

 

ITALIA

6.072.437

-26.090

-0,43%

-0,16%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

IMPRESE ARTIGIANE – I trimestre 2012

Stock delle imprese registrate, iscrizioni, cessazioni, saldi e tassi di crescita trimestrali per province

Graduatoria provinciale per tassi di crescita nel I trimestre 2012

 

 

 

Stock al 31 marzo 2012

Saldo

Tasso di crescita 1 trim 2012

Tasso di crescita 1 trim 2011

 

 

Stock al 31 marzo 2012.

Saldo

Tasso di crescita I trim 2012

Tasso di crescita I trim 2011

FROSINONE               

10.137

45

0,45%

-0,30%

 

VICENZA                 

25.750

-336

-1,29%

-0,31%

RAGUSA                  

7.046

20

0,28%

0,96%

 

MANTOVA                 

13.442

-176

-1,29%

-0,83%

MILANO                  

70.436

144

0,20%

-0,16%

 

UDINE                   

14.770

-194

-1,30%

-0,83%

CATANIA                 

18.840

37

0,20%

-3,93%

 

BIELLA                  

6.081

-80

-1,30%

-1,29%

BOLZANO - BOZEN         

13.302

-8

-0,06%

-0,29%

 

FERRARA                 

9.652

-128

-1,31%

-1,37%

SIRACUSA                

6.880

-6

-0,09%

-0,41%

 

ASTI                    

6.885

-92

-1,32%

-0,40%

NAPOLI                  

29.780

-57

-0,19%

-0,17%

 

MODENA                  

22.627

-306

-1,33%

-0,82%

TRIESTE                 

4.505

-10

-0,22%

-0,55%

 

PIACENZA                

9.161

-124

-1,34%

-0,86%

GENOVA                  

23.566

-62

-0,26%

-0,94%

 

PESCARA                 

8.106

-110

-1,34%

-0,80%

MACERATA                

11.402

-44

-0,38%

-1,92%

 

PISA                    

11.058

-150

-1,34%

-0,84%

LA SPEZIA               

5.948

-29

-0,48%

-0,94%

 

FORLI' - CESENA         

13.495

-183

-1,34%

-1,07%

BRINDISI                

7.590

-40

-0,52%

-0,37%

 

RAVENNA                 

11.638

-159

-1,35%

-1,20%

LATINA                  

9.613

-58

-0,60%

-0,55%

 

TREVISO                 

25.177

-346

-1,36%

-0,90%

ROMA                    

70.090

-428

-0,61%

-0,66%

 

FERMO

7.340

-101

-1,36%

-0,84%

BRESCIA                 

38.003

-257

-0,67%

-0,16%

 

PORDENONE               

7.895

-109

-1,36%

-0,96%

PADOVA                  

28.050

-229

-0,81%

-0,67%

 

LUCCA                   

13.980

-195

-1,38%

-0,44%

REGGIO CALABRIA         

10.065

-83

-0,82%

-0,13%

 

CREMONA                 

9.919

-139

-1,38%

-0,57%

LECCE                   

19.275

-160

-0,82%

-0,94%

 

BENEVENTO               

5.042

-71

-1,39%

-1,27%

TRAPANI                 

7.670

-64

-0,83%

-0,37%

 

AREZZO                  

11.273

-161

-1,41%

-0,44%

RIMINI                  

10.665

-90

-0,84%

-0,71%

 

TARANTO                 

7.737

-111

-1,41%

-0,97%

PERUGIA                 

18.401

-158

-0,85%

-0,78%

 

TERNI                   

5.219

-76

-1,44%

-1,85%

GROSSETO                

6.336

-56

-0,88%

0,42%

 

PALERMO                 

16.376

-240

-1,44%

-1,29%

PRATO                   

10.754

-98

-0,90%

0,16%

 

REGGIO EMILIA           

20.780

-305

-1,45%

-1,18%

COMO                    

17.913

-164

-0,91%

-0,57%

 

CATANZARO               

6.872

-103

-1,48%

-0,07%

VERONA                  

27.921

-258

-0,92%

-0,48%

 

FOGGIA                  

10.571

-160

-1,49%

-1,60%

NOVARA                  

10.605

-99

-0,92%

-0,99%

 

PESARO E URBINO         

12.685

-196

-1,52%

-1,26%

MESSINA                 

12.372

-117

-0,94%

-0,94%

 

PISTOIA                 

10.377

-170

-1,61%

-1,24%

LIVORNO                 

7.237

-69

-0,94%

-0,03%

 

LODI                    

6.100

-103

-1,66%

-0,55%

MASSA-CARRARA           

6.045

-58

-0,95%

-0,31%

 

ENNA                    

3.423

-58

-1,67%

-0,72%

VIBO VALENTIA           

2.799

-28

-0,95%

-0,98%

 

ASCOLI PICENO           

6.436

-110

-1,68%

-0,79%

VARESE                  

23.264

-224

-0,95%

-0,58%

 

VITERBO                 

8.226

-141

-1,69%

-0,64%

MATERA                  

3.839

-37

-0,95%

-0,54%

 

GORIZIA                 

2.817

-51

-1,78%

-1,43%

PAVIA                   

15.603

-152

-0,96%

-0,82%

 

SASSARI                 

14.294

-262

-1,80%

-1,55%

SAVONA                  

9.882

-97

-0,97%

-1,92%

 

CAGLIARI                

15.222

-280

-1,81%

-1,43%

SONDRIO                 

4.950

-49

-0,98%

-1,34%

 

VERBANO C.O.

4.816

-89

-1,81%

-0,44%

CUNEO                   

20.139

-203

-1,00%

-0,32%

 

AOSTA                   

4.137

-77

-1,83%

-1,36%

TORINO                  

67.408

-683

-1,00%

-0,32%

 

AVELLINO                

7.516

-143

-1,87%

-1,08%

IMPERIA                 

8.155

-83

-1,01%

-1,29%

 

SIENA                   

7.562

-144

-1,87%

-0,89%

MONZA

23.173

-239

-1,02%

-0,48%

 

RIETI                   

4.036

-77

-1,87%

-1,62%

CASERTA                 

11.724

-121

-1,02%

-1,42%

 

ROVIGO                  

7.238

-139

-1,88%

-1,65%

ALESSANDRIA             

12.684

-132

-1,03%

-1,35%

 

BARI                    

31.434

-609

-1,90%

-1,42%

CHIETI                  

10.070

-106

-1,04%

-1,34%

 

PARMA                   

14.178

-278

-1,92%

-0,74%

ANCONA                  

12.154

-128

-1,04%

-0,70%

 

POTENZA                 

7.795

-153

-1,93%

-1,30%

TRENTO                  

13.446

-145

-1,07%

-0,95%

 

VERCELLI                

5.496

-109

-1,94%

-1,04%

VENEZIA                 

20.574

-226

-1,09%

-0,89%

 

COSENZA                 

13.119

-261

-1,95%

-1,49%

SALERNO                 

20.450

-226

-1,09%

-0,47%

 

CALTANISSETTA           

3.729

-76

-2,00%

-2,48%

CROTONE                 

3.396

-39

-1,13%

-1,17%

 

TERAMO                  

9.220

-194

-2,03%

-0,50%

FIRENZE                 

30.824

-367

-1,18%

-0,33%

 

ORISTANO                

3.474

-73

-2,06%

-1,58%

BERGAMO                 

33.450

-409

-1,21%

-0,32%

 

L'AQUILA                

8.057

-170

-2,07%

-1,00%

AGRIGENTO               

6.526

-80

-1,21%

-1,34%

 

CAMPOBASSO              

5.282

-115

-2,13%

-1,88%

BOLOGNA                 

28.521

-351

-1,21%

-0,76%

 

NUORO                   

7.372

-176

-2,33%

-1,59%

LECCO                   

9.437

-117

-1,22%

-0,45%

 

ISERNIA                 

2.107

-51

-2,36%

-1,49%

BELLUNO                 

5.431

-68

-1,24%

-1,02%

 

ITALIA

1.445.340

-15.226

-1,04%

-0,78%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

 

 

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì