Il Nuovo Compute Blade Server Offre Scalabilità e Prestazioni Elevate con un’Architettura Aperta

Hitachi Compute Blade 500 Supporta la Tecnologia LPAR e Diversi Hypervisor del Software all’Interno dello Stesso Chassis, per una Maggiore Efficienza dei Data Center
12 aprile 2012

Milano, 12 aprile 2012 - Hitachi Data Systems Corporation, una società controllata interamente da Hitachi, Ltd. (NYSE: HIT / TSE: 6501), ha annunciato oggi di aver ampliato il suo portafoglio di Hitachi Compute Systems con l’aggiunta del nuovo Hitachi Compute Blade 500. Il nuovo server blade è il primo prodotto di Hitachi Data Systems ad incorporare il nuovissimo processore Intel® Xeon® serie E5-2600. L’architettura aperta e flessibile e le caratteristiche di prestazioni elevate e alta disponibilità di Hitachi Compute Blade 500 lo rendono una piattaforma ideale per le infrastrutture virtualizzate e le applicazioni cloud più esigenti.

“Hitachi Compute Blade 500 rappresenta un ulteriore passo in avanti nella nostra strategia dei server per aiutare i clienti a ridurre le operazioni di integrazione ed accelerare i tempi di produzione per le principali applicazioni” ha dichiarato Roberto Basilio, Vice Presidente Infrastructure Platforms Product Management di Hitachi Data Systems. “Infatti, grazie ad una stretta integrazione di gestione con i sistemi di storage e di networking di Hitachi Data Systems, e al collegamento con le strutture di gestione dei data center comuni, è possibile accelerare l’implementazione e ridurre i costi di proprietà. Stiamo già collaborando con i principali fornitori di software per sviluppare soluzioni convergenti di data center con Hitachi Compute Blade 500, che offriranno un valore aggiunto, prestazioni ottimizzate e scalabilità prevedibile”.

Hitachi Compute Blade 500 è un sistema di server blade 6U montato su rack ad alta densità, con uno chassis che supporta fino a 8 blade server con hardware I/O e di gestione associato. Come tutti gli Hitachi Compute Systems, il nuovo server blade è dotato della tecnologia LPAR (Logical Partitioning, partizione logica) nativa implementata nel firmware. La tecnologia LPAR normalmente è associata a piattaforme aziendali di fascia alta e rappresenta una conseguenza dell’ampia esperienza e del patrimonio mainframe di Hitachi Data Systems. La tecnologia LPAR, un complemento ideale alla virtualizzazione basata su host, migliora l’ottimizzazione delle risorse e consente ai clienti di diminuire le spese generali e aumentare la gestibilità, l’affidabilità e le prestazioni. Hitachi Compute Blade 500 supporta la coesistenza delle rispettive funzionalità LPAR native e di diversi hypervisor software nello stesso chassis, offrendo una migliore efficienza e flessibilità ai data center.

Hitachi Compute Blade 500 incorpora anche un nuovo interruttore Ethernet da 10 Gigabit all’avanguardia, progettato per aumentare la scalabilità e migliorare la mobilità della macchina virtuale (VM), semplificando ulteriormente la gestione e riducendo in modo significativo le spese di gestione operative degli ambienti server blade virtualizzati. Il nuovo interruttore ha un’architettura cut-through e non bloccante per prestazioni eccezionali nel settore e latenza ultraridotta, e porte esterne che supportano una doppia velocità (1 Gbps/10 Gbps).

L’architettura aperta, ad alte prestazioni e flessibile di Hitachi Compute Blade 500 consente al sistema di essere facilmente configurato per un insieme di soluzioni per applicazioni virtualizzate e piattaforme convergenti. Le risorse server possono essere dinamicamente riallocate per adeguarsi ai cambiamenti del carico di lavoro; sono raggiunti alti livelli di disponibilità attraverso funzionalità quali la ridondanza, l’hot-swap e il failover di standby a freddo automatizzato.

L’annuncio di oggi si basa su un fondamento di oltre 50 anni di innovazione e leadership nel mercato dei server aziendali. Hitachi Compute Blade 500 si unisce al portafoglio esistente di Hitachi Compute Systems, che include Hitachi Compute Blade 2000 e Hitachi Compute Blade 320. Il portafoglio include inoltre una famiglia di server ottimizzati per rack, Hitachi Compute Rack, che rappresentano il fondamento per le soluzioni dedicate e preconfezionate come ad esempio la Hitachi Content Platform (HCP), l’eccezionale soluzione di storage dell’azienda.

Gli Hitachi Compute Systems sono server ideali sui quali costruire soluzioni di data center convergenti. Queste soluzioni combinano i sistemi di storage, calcolo e networking dei dati standard del settore di Hitachi Data Systems, e sono preconfigurate e ottimizzate per le principali applicazioni quali Microsoft® Exchange 2010, SAP HANA™ e soluzioni con VMware. L’integrazione di gestione continua delle soluzioni di data center convergenti di Hitachi Data Systems consente l’implementazione delle applicazioni più rapida e con maggiore prevedibilità. Questa integrazione crea inoltre efficienze operative in grado di ridurre i costi e migliorare la gestione centralizzata delle implementazioni dell’applicazione aziendale. Nei prossimi mesi saranno disponibili nuove soluzioni di data center convergenti che utilizzeranno Hitachi Compute Blade 500.

Risorse web - Seguici sulla pagina Facebook di HDS Italia

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì