Hitachi Data Systems Annuncia i Miglioramenti Introdotti nelle sue Soluzioni Cloud per Aiutare le Aziende ad Aumentare il Valore dei Dati non Strutturati

Le nuove funzionalità dell’Hitachi Content Platform e dell’Hitachi Data Ingestor supportano una elevata scalabilità e migliorano le efficienze operative
24 aprile 2012
Milano — 24 aprile 2012 — Hitachi Data Systems Corporation (HDS), una società controllata interamente da Hitachi, Ltd. (NYSE: HIT/ TSE: 6501), ha presentato oggi nuovi e importanti migliorie alla già pluri-premiata Hitachi Content Platform (HCP) e all’Hitachi Data Ingestor (HDI).

Le nuove funzionalità introdotte riducono i costi complessivi in quanto permettono alle aziende di gestire più efficacemente l’aumento della quantità di dati non strutturati, garantire la sicurezza dei contenuti in ambienti con storage condiviso e ridurre la complessità e l’inefficienza negli ambienti informatici tradizionali, di cloud computing e distribuiti.

“Le aziende sono alla ricerca di nuovi approcci innovativi per gestire il consistente aumento di contenuti non strutturati e massimizzare il valore dei propri dati”, ha affermato Miklos Sandorfi, Chief Strategist di Hitachi Data Systems.

“Il nostro approccio al Content Cloud permette alle aziende di archiviare enormi quantità di object data e di utilizzare i livelli “intelligenti” per indicizzare i dati ed eseguire ricerche in modo indipendente dall’applicazione che li ha creati.

I dati sono disponibili attraverso più dispositivi, in qualunque momento e in qualsiasi posto. Grazie all’HCP e l’HDI, i clienti ridurranno i costi relativi alla gestione, all’archiviazione e all’accesso ai dati e costruiranno le fondamenta per l’Information Cloud”.

Hitachi Content Platform (HCP) e Hitachi Data Ingestor (HDI): nuove funzionalità L’HCP e l’HDI forniscono elevata disponibilità a tutti i livelli e utilizzano sistemi di replica avanzata, failover automatico, erasure coding, upgrade non distruttivo di hardware e software e offrono monitoraggio e reporting proattivi di qualunque problema di performance o di funzionamento del sistema. Questa combinazione di funzionalità permette agli utenti di rispondere ai problemi prima ancora che questi esercitino un impatto negativo sui service level agreement (SLA).

Il nuovo supporto HCP per il disco spin-down nell’Hitachi Unified Storage (HUS) minimizza i costi relativi all’alimentazione e al raffreddamento portando il total cost of ownership ad un livello paragonabile a quello delle soluzioni basate su nastro. Con migliaia di “tenant” che ora sono in grado di condividere una singola HCP e utilizzarla in molti modi diversi, non è necessario disporre di silos infrastrutturali.

Inoltre, grazie ai contenuti consolidati in un solo sistema HCP, un nuovo tool di interrogazione dei metadati dell’HCP esegue ricerche nel sistema e nei metadati dei clienti per individuare tendenze e relazioni.

I contenuti possono essere distribuiti all’HDI e “affissi” su una location remota, garantendo la performance dell’accesso locale ad un insieme di dati coerenti e riducendo il consumo di larghezza di banda e i costi.

Inoltre, l’HDI offre configurazioni di elevata disponibilità per garantire il funzionamento continuo ai clienti fornitori di servizi, agli uffici remoti o alle filiali in ambienti informatici distribuiti e privati.

Insieme, l’HCP e l’HDI aiutano le aziende e i fornitori di servizi cloud ad abbattere i costi e le complessità associate all’archiviazione di volumi ingenti e in rapida crescita di dati non strutturati, abilitando al contempo i contenuti fluidi con rapido accesso e gestione del ciclo di vita dei dati.

Tra le nuove funzionalità e i vantaggi offerti ai clienti vi sono i seguenti:

Migliore efficienza operativa per abbassare i costi

- L’HCP sfrutta il supporto del disco nell’HUS per ridurre i costi dell’archiviazione dei dati non strutturati e diminuire il consumo di energia

- L’HCP funziona con quasi tutte le applicazioni dotate di supporto per HTTP/REST, CIFS, NFS, Symantec Enterprise Vault Streamer e altro

- Il supporto per il dispositivo HDI VMware per l’elevata disponibilità fornisce un’alternativa a costo inferiore per soddisfare i requisiti di elevata disponibilità con meno infrastrutture e minor complessità

- I nuovi servizi di revisione dei contenuti individuano e classificano i contenuti e forniscono raccomandazioni per aumentare l’efficienza e ridurre i costi

Più scalabilità e affidabilità

- Supporta migliaia di “tenant” e decine di migliaia di namespace per ciascun sistema, riducendo i costi per “tenant” e massimizzando l’utilizzo

- Le funzionalità avanzate di replicazione e failover garantiscono la disponibilità del servizio

- Il miglior monitoraggio dei componenti e della performance e il sistema di allerta delle e-mail offerto dall’HCP contribuiscono ad affrontare in modo proattivo gli eventuali colli di bottiglia o problematiche dell’hardware prima che esercitino un impatto sui Service Level Agreement (SLA)

- Il supporto per le copie su nastro degli oggetti contribuisce a soddisfare i requisiti di vaulting (duplicazione e archiviazione decentralizzata) Sicurezza solida e controllo dalla periferia al centro del sistema

- I nuovi elenchi di controllo degli accessi agli oggetti riducono il rischio di impiego non gestito dei contenuti

- L’integrazione attiva delle directory contribuisce a supportare le politiche aziendali sulla sicurezza

- La ricerca personalizzata dei metadata individua gruppi di oggetti correlati in base ai metadati di sistema e ai metadati personalizzati

- La distribuzione dei contenuti e il pinning dei file garantiscono un accesso rapido e locale a set di dati coerenti

Informazioni su Hitachi Content Platform e Hitachi Data Ingestor

L’Hitachi Content Platform è una soluzione di storage ad oggetti virtualizzato che consente di gestire i dati in modo automatizzato, semplificato ed intelligente.

Utilizza un nuovo metodo che archivia i dati come oggetti auto-descritti, il che consente una gestione avanzata dello storage e permette di associare e gestire le policy ad un livello molto granulare, ma con minor carico sul sistema. Grazie all’elevata scalabilità, ai livelli di storage multipli, all’ampia interoperabilità, al multitenancy sicuro e agli attributi configurabili per ciascun “tenant”, i clienti possono supportare una vasta gamma di applicazioni su un solo cluster senza dover creare silos.

Operando insieme all’HDI, una soluzione cloud on-ramp “bottomless” che non necessita di backup e di file serving che invia i dati dalla periferia all’infrastruttura centrale, l’HCP è l’object store più scalabile, affidabile, efficiente e facile da usare attualmente disponibile sul mercato.

I miglioramenti introdotti nella Hitachi Content Platform e nell’Hitachi Data Ingestor costituiscono una nuova pietra miliare nella strategia a 3 livelli di Hitachi Data Systems per l’Infrastructure Cloud, il Content Cloud e l’Information Cloud.

La strategia è il risultato degli investimenti effettuati nell’ottica di fornire una singola piattaforma di virtualizzazione per tutti i dati. Quando i contenuti vengono slegati dalle applicazioni che li hanno generati, i dati sono più semplici da trovare, condividere e destinare ad usi diversi e di conseguenza assumono un valore maggiore.

Operando insieme, l’HCP e l’HDI offrono indipendenza dalle applicazioni e funzionalità di gestione intelligente del ciclo di vita che sono fondamentali per realizzare un Content Cloud che offra alle aziende il controllo sui propri dati non strutturati con funzionalità di accesso senza soluzione di continuità, ricerca, ritenzione, consolidamento e archiviazione.

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì