L’infrastruttura IT di Panini più flessibile ed efficiente con le soluzioni di virtualizzazione di Dell

Panini, azienda torinese leader mondiale nell’innovazione delle tecnologie di pagamento, ha registrato un sensibile incremento dell’efficienza della propria infrastruttura IT grazie ad un piano graduale di virtualizzazione predisposto da Dell, che nel giro di tre anni ne ha completamente rivoluzionato l’organizzazione.

23 settembre 2011

Milano, 23 settembre 2011– Panini, azienda torinese leader mondiale nell’innovazione delle tecnologie di pagamento, ha registrato un sensibile incremento dell’efficienza della propria infrastruttura IT grazie ad un piano graduale di virtualizzazione predisposto da Dell, che nel giro di tre anni ne ha completamente rivoluzionato l’organizzazione.

Le tecnologie Dell sono presenti in Panini da tempo per le infrastrutture di produzione e di sviluppo. Ma, a partire dal 2008 e allo scopo di rendere più efficiente l’infrastruttura IT di supporto al business, l’azienda ha deciso di avviare un progetto di virtualizzazione per poter fornire servizi più flessibili e puntuali ai team di lavoro.

“La scelta di passare al virtuale è stata strategica, con l’obiettivo di ottimizzare l’infrastruttura e renderla in grado di affrontare le nuove sfide di un mercato in continua evoluzione”, spiega Fabio Inches, IT Manager di Panini. “Abbiamo effettuato dei benchmark interni, prendendo in esame le proposte dei più importanti fornitori IT tra cui Dell, che già conoscevamo e che era ben presente in azienda. La loro offerta ci ha convinto, non solo dal punto di vista tecnologico ma anche e soprattutto dall’approccio da loro adottato”.

Gli specialisti di Dell si sono infatti resi assolutamente disponibili, predisponendo un progetto che ha tenuto conto di tutte le esigenze di Panini e che ha consentito all’azienda di trasformare il data center in una struttura quasi completamente virtuale. Allo stato attuale, dieci server fisici basati su tecnologia Intel Xeon ospitano tutte le applicazioni virtuali che permettono all’azienda di operare, con grandi benefici a livello di efficienza, disponibilità e prestazioni.

“Il rapporto con Dell è stato quasi quotidiano”, continua Inches, “e non si è esaurito con la messa in produzione del progetto. Anzi, possiamo dire che da questo momento in avanti, è partita una vera e propria partnership, che ha visto i due team costantemente impegnati verso il raggiungimento dei comuni obiettivi di business. Per noi Dell è un partner importante, e siamo soddisfatti di vedere quanto questo atteggiamento sia ricambiato dall’azienda, che ci mette sempre a disposizione risorse e consulenza adeguate alle nostre necessità”.

Panini ha infatti siglato un contratto di supporto globale con Dell, che permette ai rappresentanti aziendali di accedere ai servizi Dell ovunque si trovino nel mondo, con garanzia di intervento on-site in tempi estremamente ridotti. 

Gli ottimi risultati ottenuti in questo primo processo di virtualizzazione dei server stanno spingendo Panini a valutarne una possibile estensione anche ai client aziendali. Il progetto è attualmente allo studio e potrebbe partire tra il 2011 ed il 2012.

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì