Dell svela la visione aziendale del futuro: investimenti in infrastrutture “best-in-class”

23 ottobre 2012

Milano, 23 ottobre 2012 – Dell ha annunciato la strategia per favorire una rapida adozione di tecnologie data center moderne basate su standard, che consentano di ottenere risultati ripetibili e di garantire valore aggiunto indipendentemente dalla dimensione dell’ambiente data center. Per farlo Dell utilizza un’architettura che ottimizza le risorse IT, anticipa la crescita e supporta espansioni future. Gli elementi principali dell’infrastruttura server, storage e di rete di Dell permettono di creare soluzioni scaled-out da hardware standard e soluzioni software innovative.

La strategia aziendale prevede l’integrazione di hardware, software e servizi sviluppati da Dell con quelli ottenuti mediante le recenti acquisizioni, per offrire ai clienti infrastrutture data center robuste e facili da gestire. L’azienda ha anche annunciato la prossima serie di soluzioni di infrastruttura convergente, Active Systems, che garantiscono una base intuitiva, flessibile e dai bassi consumi energetici per l’implementazione di applicazioni, infrastrutture per la virtualizzazione dei desktop (VDI) e private cloud.

Il design scalabile di Dell richiede e si basa su standard di settore. Grazie all’acquisizione e allo sviluppo della sua Proprietà Intellettuale (PI), Dell ha creato un insieme di asset esclusivi per offrire l’infrastruttura scalabile del futuro basata su tecnologie standardizzate. Di conseguenza, le aziende possono evitare i costosi “lock-in” delle architetture chiuse che si affidano a “shortcut proprietari”. Dell, al contrario, combina la sua innovativa PI e il suo hardware standard-based per offrire soluzioni intuitive, dinamiche e flessibili, con le quali i clienti possano ottenere notevoli benefici in termini di efficienza.

“L’approccio intuitivo ed efficiente di Dell alle infrastrutture data center si basa sulla nostra posizione di leadership”, afferma Marius Haas, presidente dell’Enterprise Solutions Group di Dell. “Il focus sul design scalabile e sulla potenza  dei gruppi Dell Software e Dell Services ci posizionano al meglio in questo mercato. La soddisfazione dei clienti è la migliore testimonianza dell’efficacia del nostro approccio innovativo”.

La famiglia Active Infrastructure accelera l’implementazione e aumenta l’agilità

La nuova famiglia di infrastrutture convergenti di Dell, Active Infrastructure, aiuta le organizzazioni IT a rispondere più rapidamente alle esigenze di business, migliorare l’efficienza del data center, e aumentare la qualità dei servizi IT. È l’ideale per aziende che si standardizzano su architetture server x86 e necessitano di un’infrastruttura più dinamica che operi in modo semplice e automatico. Dell offre due modalità di implementazione di soluzioni Active Infrastructure:

  • attraverso sistemi pre-integrati, pre-ingegnerizzati, pre-assemblati, e pre-testati, associati a servizi di implementazione;
  • per mezzo di Architetture Active System, progetti personalizzabili per la creazione di infrastrutture virtuali.

Dell offre anche Active Solutions ottimizzate per cloud privato, infrastrutture di desktop virtuali e applicazioni aziendali quali Microsoft Lync, Exchange e SharePoint 2010. 

Elemento della famiglia  Active Infrastructure, il nuovo Dell Active System offre un approccio intuitivo, altamente flessibile e completo all’infrastruttura convergente. Al centro dei nuovi Active Systems c’è l’Active System Manager, uno strumento ideale per tutte le attività tipiche di gestione dell’infrastruttura. Offre notevoli benefici dal punto di vista operativo, quali per esempio l’eliminazione  fino al 75% degli step necessari per il “power on to production”[1]. Gli Active Systems sono creati con i seguenti elementi infrastrutturali innovativi, che offrono risultati reali se comparati con l’offerta della concorrenza:

  • Lo chassis PowerEdge M1000e e i server blade di 12ma generazione offrono  fino a oltre il doppio della densità di calcolo per rack [2]
  • Lo storage Dell Compellent o EqualLogic, compreso il nuovo EqualLogic Blade Array 
  • Un nuovo modulo blade I/O plug-and-play – il PowerEdge M I/O Aggregator – ottimizzato per la virtualizzazione, in grado di offrire fino a sei volte la larghezza di banda alla rete del data center [3]
  • Ottimizzazione a livello di sistema che offre fino al 45% di performance in più per watt [4]

Dell sta anche lanciando l’Active System 800 pre-integrato, un modello basato su blade che include storage EqualLogic e networking Force10, e che è progettato per ambienti fortemente virtualizzati con applicazioni che richiedono prestazioni, agilità e scalabilità.

 “Essendo un cloud service provider in rapida crescita, iland riceve sempre più richieste relative a casi di utilizzo complessi da parte dei nostri clienti”, spiega Dante Orsini, Senior Vice President of Business Development di iland. “Grazie a Dell Active System, ora possiamo sfruttare un’infrastruttura convergente e densa basata su blade che ci aiuta a scalare le esigenze dei clienti implementando un’infrastruttura cinque volte più rapida, a ridurre del 37% i costi operativi attraverso l’automazione dell’ambiente, oltre a diminuire gli errori di provisioning del 25% grazie a coerenti modelli di implementazione”.

“Dell è in prima fila nel comprendere come le nuove esigenze dell’IT di prossima generazione stiano rimodellando gli approcci dei clienti alle decisioni di business e di infrastruttura”, afferma Matt Eastwood, Group Vice President e General Manager di IDC. “L’approccio generale di Dell alle piattaforme di computing integrato e la sua gamma di software e servizi in espansione sono in grado di indirizzare direttamente i quattro pilastri della crescita che IDC individua come i fattori che stanno trasformando l’industria IT – dal cloud, ai big data, passando per social business e soluzioni di mobilità. La nuova offerta di Dell combina i suoi tradizionali prodotti enterprise, inclusi server, storage, networking e le funzionalità di gestione in un’offerta convergente aperta e standardizzata che sia flessibile e in grado di scalare in modo semplice ed efficiente per soddisfare le esigenze dinamiche di aziende in crescita”.

Disponibilità

L’Active System 800, le architetture Active System associate e l’Active System Manager saranno disponibili in Italia nel 2013 tramite Dell e i suoi partner di canale PartnerDirect. Per maggiori informazioni visitare www.dell.com/convergence.



[1] Sulla base di test interni Dell effettuati nell’ottobre 2012.

[2] Sulla base di test interni Dell effettuati nell’ottobre 2012.

[3] Sulla base di test interni Dell effettuati nell’ottobre 2012.

[4] Sulla base di test comparativi SPECpower_ssj2008 effettuati nell’ottobre 2012 su soluzioni Dell e Cisco con configurazioni simili.

 

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì