Dell presenta la nuova generazione di soluzioni storage equallogic

04 ottobre 2011

Milano, 4 ottobre 2011- Dell presenta la rinnovata offerta di soluzioni e software storage EqualLogic pensata per aiutare i clienti a soddisfare i requisiti di gestione dati di data center sempre più dinamici e virtuali. L’azienda ha illustrato anche i dettagli relativi all’integrazione del suo portafoglio con la piattaforma VMware vSphere® 5. 

L’annuncio rappresenta un'altra pietra miliare nella continua evoluzione delle soluzioni Dell Fluid Data, progettate per facilitare la gestione di preziose informazioni di business in data center virtuali. 

“Le organizzazioni di tutte le dimensioni continuano a puntare sull’ottimizzazione dell’efficienza degli asset IT, migliorando al tempo stesso la responsività dei sistemi alle pressioni di business. Il sempre più profondo sfruttamento della virtualizzazione costituisce un elemento chiave in questi sforzi e l’implementazione di sistemi storage flessibili e intelligenti è spesso la chiave del successo”, afferma Richard Villars, vice president storage e IT Strategies in IDC. “I continui investimenti di Dell in soluzioni storage avanzate ma convenienti, insieme alla continua espansione della struttura di servizi e soluzioni, posiziona l’azienda in modo da poter aiutare le imprese a ottenere il massimo dai propri data center, oggi e in futuro”. 

La nuova piattaforma Dell EqualLogic estende l’architettura Fluid Data

A supporto delle crescenti esigenze dei clienti in tema di storage, Dell presenta le famiglie di storage virtualizzato basato su IP PS6100 e PS4100. Insieme al nuovo firmware Dell EqualLogic versione 5.1, Dell offre ai clienti una  nuova generazione di soluzioni storage che si integra perfettamente in ambienti esistenti senza downtime o pesanti ristrutturazioni. In questo modo i clienti possono focalizzarsi sulla gestione dello storage e non sui processi manuali necessari per l’upgrade dell’infrastruttura.

Questo lancio segna l’introduzione del supporto ai drive da 2,5” per la linea di prodotti EqualLogic, fornendo una maggiore densità e permettendo ai clienti di archiviare in uno spazio minore. Inoltre, è possibile ottenere guadagni fino al 60% nelle prestazioni su carichi di lavoro tipici con la serie EqualLogic PS rispetto alla precedente generazione di array[1]. 

Le serie di array EqualLogic PS, indipendentemente dalla generazione, collaborano per gestire automaticamente i dati, effettuare il load balancing su tutte le risorse, e si estendono per soddisfare crescenti esigenze di storage. Dell offre tutte queste funzionalità senza chiedere ai clienti di sostituire completamente il loro ambiente di storage a ogni ciclo di upgrade, come invece accade per altri vendor. I nuovi array includono:

  • EqualLogic PS4100 Series— ideale per aziende medio-piccole o uffici remoti. Le SAN, che supportano fino a 36TB in un unico array e 72TB in ciascun gruppo, possono scalare con le richieste di storage aggiungendo semplicemente nuovi array PS4100 o PS6100 nel gruppo EqualLogic.
  •  
  • EqualLogic PS6100 Series— progettato per fornire ai client mid-size un ambiente storage scalabile, fino a 72TB in un unico array e 1,2PB in ciascun gruppo che può facilmente accomodare opzioni drive ad alta capacità o ad alte prestazioni. La famiglia PS6100 è ideale per coloro che necessitano di una soluzione storage per supportare le richieste di ambienti data centre altamente virtualizzati in cui lo spostamento e la protezione di macchine virtuali, applicazioni e dati è cruciale.

Grazie al nuovo design e alle dimensioni compatte, i clienti PS6100 possono ottenere le stesse prestazioni dal workload tipico utilizzando la metà degli array, e una capacità di espansione pari al 50 percento in più rispetto alla precedente generazione di array EqualLogic[2]. 

Dell ha iniziato a commercializzare anche il nuovo EqualLogic FS7500, la più recente soluzione NAS che opera con gli array EqualLogic PS Series per offrire l’unica piattaforma scale-out di storage unificato per implementazioni mid-size. L’FS7500 si avvale del Dell Scalable File System, che offre numerose funzionalità avanzate tra cui cache monitoring, load balancing e multi-threading per una rapida elaborazione I/O. 

Dell e VMware insieme per offrire sofisticate soluzioni integrate

Dell e VMware hanno esteso la loro partnership strategica negli ultimi dieci anni, collaborando all’integrazione ingegneristica e allo sviluppo di soluzioni sin dagli albori della virtualizzazione dei server. Con la crescita degli ambienti virtuali, Dell e VMware hanno lavorato per sviluppare specifiche per infrastrutture storage, come le VMware vSphere® Storage API for Array Integration, e hanno realizzato soluzioni storage e data center altamente virtualizzate per soddisfare le esigenze dei clienti condivisi.  

Per esempio, la più recente versione del firmware EqualLogic, versione 5.1, include thin provisioning awareness per VMware vSphere per ridurre i tempi di ripristino e  mitigare il rischio di potenziali perdite di dati. Dell è uno dei principali global reseller di VMware, aiutando le aziende a soddisfare le loro esigenze di storage virtualizzato. 

A supporto di VMware vSphere 5, Dell presenta nuovi avanzamenti VMware specifici per clienti Dell EqualLogic, Dell Compellent e Dell PowerVault. Questi miglioramenti saranno disponibili nel Q3 e Q4 e comprendono: 

  • Dell EqualLogic Host Integration Tools per VMware 3.1— visibilità storage potenziata e datastore management così come maggiori prestazioni e disponibilità attraverso l’integrazione con VMware vSphere 5, VMware vSphere Storage API per Storage Awareness, VMware Storage Distributed Resource Scheduler (SDRS), e VMware vCenter Site Recovery Manager™ 5.
  •  
  • Dell Compellent Storage Replication Adapter per VMware vCenter Site Recovery Manager 5— supporta il failback automatico da un evento di disastro e nuovi workflow per migrazioni pianificate e downtime. Dell aggiorna anche il supporto del plug-in Compellent per VMware vSphere 5 al fine di facilitare la connessione tra l’ambiente di storage Compellent con le risorse virtualizzate.  
  •  
  • Dell PowerVault Integration con VMware vCenter 5 — aggiunge la certificazione e consente di gestire numerose serie di storage array PowerVault MD3200/MD3600 da un’unica istanza VMware vCenter Server utilizzando vCenter Plugin per Dell PowerVault MD. Gli array Dell PowerVault MD (iSCSI and Fibre Channel)  supportano anche VMware vSphere Storage API for Storage Awareness. Le serie di storage array PowerVault MD3600f/MD3620f supportano VMware vCenter Site Recovery Manager 4.1 e 5 utilizzando il Dell PowerVault Storage Replication Adapter (SRA).
  •  

Nuovi avanzamenti software assicurano uno storage sofisticato ma adatto alle PMI

Dell introduce funzionalità aggiuntive volte ad aiutare i clienti a ottenere visibilità nei loro ambienti storage e a meglio integrare l’offerta di virtualizzazione Microsoft. La piattaforma EqualLogic, completa di software e integrata, mantiene la facilità di gestione a mano a mano che il sistema cresce. Tra le nuove soluzioni che offrono funzionalità enterprise-class alle implementazioni più piccole vi sono: 

  • Dell EqualLogic SAN Headquarter 2.2 software – include supporto multi-sito di modo che i clienti possano facilmente monitorare la salute e l’attività degli ambienti storage in diverse geografie. La soluzione offre informazioni diagnostiche in tempo reale per permettere l’ottimizzazione e il tuning dei sistemi per prestazioni ed efficienza.
  •  
  • Dell EqualLogic Host Integration Tool per Microsoft 4.0— ri-disegnato per potenziare l’esperienza di usabilità con nuove funzionalità, compresa la protezione dati centralizzata e una più efficiente gestione di numerosi host e macchine virtuali Microsoft. Il supporto CSV (Cluster Shared Volume) è stato pensato per facilitare la protezione dei dati e migliorare l’utilizzo della capacità.
  •  

“Le nuove funzionalità EqualLogic segnano un passo avanti significativo nell’evoluzione dell’architettura Fluid Data di Dell e ampliano la leadership dell’azienda nelle soluzioni storage virtualizzate IP-based facili da gestire”, commenta Darren Thomas, vice president e general manager Dell Enterprise Storage. “I nuovi array e i tool di virtualizzazione possono consentire ai clienti di avvalersi di data center ottimizzati ed efficienti automatizzando la configurazione e migliorando le prestazioni senza aggiornamenti impegnativi”.

“VMware e Dell hanno dimostrato molte volte che l’integrazione tra infrastrutture storage e ambienti virtuali può impattare in modo drammatico sulla capacità di un’impresa di aumentare la flessibilità pur semplificando la gestione IT”, aggiunge Narayan Venkat, vice president product management storage VMware. “Gli sforzi congiunti per integrare le soluzioni storage Dell con la piattaforma VMware continuano ad aiutare i clienti a sviluppare i propri ambienti, soddisfare le esigenze e gestire in modo più efficace le richieste di business senza aggiungere complessità o costi”.



[1]Basato su test Dell 2011 interni, gli utenti possono vedere un miglioramento fino al 60% di IOPS confrontando gli array EqualLogic PS6100XV e PS6000XV con RW70/30, 4K e 8K I/O, 32 I/O outstanding e RAID-50.

[2]Basato su test Dell 2011 interni di un reference design di 5.000 mailbox con Microsoft Exchange con 2 server PowerEdge R710 con 2 array EqualLogic PS61000E (48 drive da 1TB) rispetto a 4 array PS6000E (64 drive da 600GB).

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì