Dell presenta i primi storage blade array EqualLogic mentre un recente studio mostra come i clienti siano in cerca di soluzioni IT più semplici

Dell ha annunciato la disponibilità dei primi storage blade array di classe enterprise che semplificano e consolidano i data center integrandosi con i blade server e gli switch di rete in un unico chassis blade.
26 settembre 2012

 

Milano, 26 settembre 2012 - Dell ha annunciato la disponibilità dei primi storage blade array di classe enterprise che semplificano e consolidano i data center integrandosi con i blade server e gli switch di rete in un unico chassis blade. La convergenza di queste tecnologie rappresenta l’esempio più recente dell’approccio end-to-end di Dell a supporto dei clienti in cerca di data center che siano facili da configurare, gestire e scalare a seconda delle esigenze.

Secondo un nuovo studio condotto da Forrester Consulting per conto di Dell, la grande maggioranza delle aziende sta cercando soluzioni di storage di più facile utilizzo per far risparmiare tempo allo staff IT e consentire loro di dedicarsi a progetti strategici.1 Il sondaggio effettuato su 839 responsabili IT e amministratori di storage in U.S.A. e in Europa mostra come l’archiviazione e la gestione dei dati siano considerate attività complesse, oltre a evidenziare una richiesta elevata di soluzioni che siano più semplici da utilizzare e che facciano maggiore ricorso all’automazione. Gli esiti principali dell’indagine mostrano che approssimativamente:

  • Il 74 percento dei responsabili IT e il 66 percento degli amministratori di storage ritiene che l’archiviazione e la gestione dei dati siano troppo complesse.
  • L’85 percento dei responsabili IT e l’87 percento degli amministratori di storage ritiene che gli ambienti di archiviazione potrebbero trarre vantaggio da un utilizzo più semplice della tecnologia e da una maggiore automazione.
  • Il 94 percento dei responsabili IT vorrebbe vedere funzionalità di archiviazione user friendly e fortemente automatizzate nella prossima soluzione di storage; il 40 percento afferma che farebbe una “grande differenza” e sarebbe una priorità nel prossimo investimento in storage.  
  • L’87 percento degli amministratori di storage dichiara di essere gratificato dal proprio lavoro; tuttavia la maggioranza (57 percento) passa tra il 26 e il 75 percento della propria giornata su task dedicate all’operatività quotidiana piuttosto che focalizzate sul portare valore aggiunto all’azienda.
  • La metà (48 percento) degli amministratori di storage pensa di poter lavorare ad un livello più elevato di strategia IT e di business se la propria azienda adottasse una tecnologia storage più semplice da gestire e che impegnasse una minor quantità del loro tempo.

 

Inoltre, circa il 95 percento dei responsabili IT e degli amministratori di storage vede di buon occhio l’acquisto di soluzioni di archiviazione dallo stesso vendor dal quale acquistano server, prodotti di rete, di system management o servizi IT. Il 42 percento afferma di acquistare componenti IT differenti dal medesimo vendor quasi esclusivamente oppure ogni qualvolta è possibile, adducendo come ragioni principali la semplicità di integrazione, le sinergie tecnologiche tra prodotti e la facilità nell’acquisto.

I blade array Dell EqualLogic contribuiscono a costruire una infrastruttura convergente che aiuta a semplifica l’IT

I blade array Dell EqualLogic PS-M4110  scalabili e facili da gestire offrono ai clienti tutta la funzionalità e le feature di classe enterprise dei tradizionali array EqualLogic in uno chassis blade Dell PowerEdge M1000e. Questi array si combinano con i blade server di 11ma e 12ma generazione Dell PowerEdge e quelli di rete Dell Force10 o PowerConnect, consentendo ai clienti di far funzionare un intero data center all’interno di unico chassis che facilita la gestione e le operazioni IT.

I primi storage blade array di Dell, come tutte le soluzioni EqualLogic, sono sviluppati per ambienti altamente virtuali basandosi su principi fondamentali di progettazione come la semplicità d’utilizzo e l’automazione avanzata. La Fluid Data architecture e il peer-scaling delle blade permettono scalabilità di prestazioni e di capacità all’interno e all’esterno dello chassis blade per una crescita continua. Infatti gli array possono scalare anche all’esterno dello chassis fino ad oltre 2 petabyte di storage in un unico gruppo, per garantire quasi il doppio della capacità utilizzabile – fino al 96 percento in più degli array della concorrenza all’interno dello chassis.2

Le funzionalità di configurazione e implementazione di EqualLogic sono strettamente integrate con la console di gestione dello chassis blade, permettendo di configurare molteplici blade array EqualLogic in meno di 20 minuti, ossia una piccola frazione di tempo di configurazione rispetto alle altre soluzioni storage blade.3 Ulteriori feature che possono semplificare l’implementazione e la gestione includono:

·        Tool di monitoraggio e di reportistica centralizzati che raccolgono e forniscono informazioni dettagliate su prestazioni, capacità e allarmi su molteplici gruppi di array, favorendo migliori prestazioni e un’allocazione efficace delle risorse di gruppo;

·        Flessibilità con blade che si inseriscono in qualunque slot dello chassis;

·        Protezione avanzata dei dati, quali snapshot, cloni e replica e integrazione avanzata con le piattaforme Microsoft, VMware e Linux; e,

·        Supporto per le SAN EqualLogic multi-generazionali, che permettono agli array di ricevere continui miglioramenti e capacità al crescere delle esigenze di storage e di business.

La combinazione delle tecnologie di storage, server e networking di Dell in un unico chassis blade forniscono ai clienti un footprint compatto e condiviso che può ridurre i costi di licenze, spazio, configurazione dei cavi, consumo energetico e raffreddamento oltre ad offrire un approccio integrato alla gestione dell’infrastruttura.

Grazie a questa convergenza di Dell, i clienti possono supportare fino al 48 percento in più di utenti Microsoft SQL, Microsoft Exchange e Microsoft SharePoint e fino a 42 utenti in più per  watt di potenza rispetto ai blade server e all’offerta di storage della concorrenza.4 Inoltre, la soluzione convergente di Dell è sensibilmente più facile da implementare, con il 55 percento in meno di step di configurazione per il solo set-up dello storage.2

Le nuove blade EqualLogic sono completate dal software EqualLogic che integra le SAN con gli host e le applicazioni. Grazie al nuovo modello di licenza all-inclusive, i sistemi di storage EqualLogic includono tutte le applicazioni software e gli strumenti di supporto senza costi aggiuntivi.

“I risultati di questo sondaggio sono in linea con quello che ci dicono i nostri clienti e sono la ragione fondamentale per cui Dell è focalizzata nell’offerta di tutti i vantaggi dello storage di classe enterprise senza che gli utenti necessitino di una laurea specialistica per essere in grado di padroneggiare le nostre soluzioni”, spiega Darren Thomas, vice president e general manager, Dell Storage. “Dell porta l’automazione e la semplicità di utilizzo nel suo portfolio per migliorare l’efficienza e la semplicità di storage. La combinazione di questo focus con lo sviluppo di soluzioni per data center completi end-to-end ci consente di essere nella posizione esclusiva per aiutare i clienti ad essere più efficienti, agili e reattivi”.

“L’aspetto più interessante dei blade array Dell EqualLogic è la sua semplicità. È semplice da implementare e scalare”, afferma Emilio Garcia, network coordinator, Pearland ISD nei pressi di Houston, Texas. “Con solo due network manager a supporto di 23 campus, la semplicità è un fattore fondamentale per garantire a studenti e staff un’esperienza IT continua. Che cosa si potrebbe chiedere di più?”.

“I blade array Dell EqualLogic hanno funzionato perfettamente dall’inizio alla fine”, dichiara Mike Quirin, IT manager di Ansaldo STS. “E’ stato semplice implementare il sistema. Anche se non ci fossero le istruzioni, sarei in grado di farlo funzionare da solo, a testimonianza di quanto sia semplice e intuitivo”.

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì