Dell potenzia la gamma di soluzioni Enterprise con i server PowerEdge progettati per offrire prestazioni e gestibilità senza precedenti

08 marzo 2012
  • Dell lancia sette nuovi server blade, rack e tower ottimizzati per applicazioni mission-critical, che spaziano dalla collaboration fino all’High-Performance Computing (HPC)
  • La seconda generazione di automazione del ciclo vita detta gli standard di settore  grazie a gestione facilitata dei sistemi e maggiore efficienza
  • Le novità in termini di efficienza energetica, storage scalabile, networking e feature di sicurezza presenti nei più innovativi server di Dell, consentono ai clienti di ottenere risultati di business ancora più rapidamente

 

Milano, 8 marzo 2012 – Dell ha annunciato una gamma di server PowerEdge blade, rack e tower ottimizzati per l’utilizzo in ambienti enterprise particolarmente impegnativi. Essendo l’unico dei principali cinque produttori di server ad avere aumentato i profitti nel quarto trimestre del 2011 con una crescita anno su anno del 9,7%[1], Dell continua a innovare per offrire funzionalità avanzate e rendere la 12ma generazione di server PowerEdge la più performante e gestibile di sempre. Grazie a questa nuova serie, tutti i clienti, dalle piccole imprese ai data center più estesi, possono ottimizzare i livelli di efficienza semplificando e automatizzando le operazioni, e ottenendo così migliori performance applicative e continuità di business.

“Dell ha progettato i nuovi server PowerEdge grazie ai feedback raccolti da oltre 7.700 interazioni coi clienti in 17 paesi di quattro continenti”, afferma Brad Anderson, Presidente dell’Enterprise Solutions Group di Dell. “I nostri clienti ci hanno riferito di aver bisogno di soluzioni end-to-end per far fronte ai complessi problemi di workload con cui hanno a che fare quotidianamente. Di conseguenza, abbiamo creato una nuova generazione di server, soluzioni di gestione dei sistemi e di workload per indirizzare da un lato le esigenze degli utenti finali che richiedono il massimo delle prestazioni per far girare applicazioni mission-critical e dall’altro dei dipartimenti IT che desiderano operazioni più efficienti, sicure ed affidabili”.  

 

La 12ma generazione della gamma di server PowerEdge

I nuovi server rack PowerEdge R820, R720, R720xd e R620, il blade server M620, il tower server T620 e il C6220 basato su un server di infrastruttura condivisa Dell con processore Intel® Xeon® E5, rappresentano la base per una soluzione IT flessibile e completa che include il portfolio completo di componenti di storage, rete e client, oltre ai servizi IT professionali di Dell. La prossima generazione di server PowerEdge, insieme alle soluzioni di workload e system management, sono progettati per offrire benefici in termini di prestazioni e gestione al fine di dare potenza alle applicazioni più impegnative tra cui collaboration, infrastruttura IT e web, computing ad elevate prestazioni, le procedure di business ed il supporto al processo decisionale.

Ottimizzare l’efficienza

Dell ha aggiornato gli strumenti di gestione dei sistemi integrati, l’integrated Dell Remote Access Controller 6 (iDRAC6) con Lifecycle Controller 1.0, commercializzato - secondo dati IDC - in oltre 3,5 milioni di server PowerEdge di 11ma generazione da quando è stato lanciato nel 2009. Ora la seconda generazione, iDRAC7 con Lifecycle Controller 2.0, consente ai clienti di gestire in maniera uniforme l’implementazione, l’aggiornamento, il monitoraggio e la manutenzione del ciclo di vita dei server. Le nuove funzionalità includono:

  • Tempo di reclaim con monitoraggio agent-free su oltre 400 sensori, inclusi memoria, RAID, dispositivi storage e di rete, in ambienti hypervisor e di sistemi operativi multivendor, senza l’installazione di programmi o driver, per un risparmio fino a 2,5 milioni di dollari in manutenzione dei server.
  • Implementazione rapida di server grazie al nuovo deployment e al provisioning bare-metal che richiedono fino all’86% in meno del tempo degli ingegneri e di step manuali[2].
  • Miglioramento della produttività grazie al potenziamento del Lifecycle Controller Log – i notevoli miglioramenti utilizzando le funzionalità di gestione integrata nei server di 11ma generazione di Dell hanno fatto risparmiare a Virtacore[3] fino a 43 giorni all’anno di tempo di amministrazione del sistema.
  • Attivazione e configurazione da remoto di una selezione completa di componenti di rete offerti con i server PowerEdge di 12ma generazione.
  • Personalizzazione di soluzioni con una nuova library di oltre 65 script che sfruttano i protocolli standard di settore.
  • Dell e i partner Microsoft, VMware e BMC hanno integrato iDRAC7 con Lifecycle Controller 2.0 nei propri framework di gestione dei sistemi per offrire ai reciproci clienti i vantaggi di gestione integrata one-to-many preservando nel contempo i loro investimenti e processi IT esistenti.

Dell ha anche annunciato OpenManage Essentials, una nuova console di gestione, che controlla lo stato di salute di server, storage e switch Dell. Interfacciandosi con Dell KACE K1000 Management Appliance, OpenManage Essentials manda al service desk K1000 dei messaggi di alert definiti dall’utente sullo stato di salute di server, storage e rete.

I nuovi server PowerEdge di 12ma generazione sono progettati per ottimizzare l’efficienza dell’infrastruttura grazie a innovazioni che includono:

  • Aumento nelle prestazioni per watt fino a 101 volte rispetto ai server Dell di dieci anni fa, consentendo ai data center di risparmiare fino a 1,8 miliardi di dollari all’anno solo di consumo di energia dei server.
  • Un’offerta completa Fresh Air per tutti i server PowerEdge di 12ma generazione, sulla base dei feedback dei clienti. Operano alle temperature più elevate (+45°) garantite per i principali server del settore e fanno risparmiare fino a circa 3 milioni di dollari in spese di capitale.
  • Le ventole nei modelli R720 e T620 utilizzano meno energia di quella necessaria per una lampada da notte per raffreddare il sistema.
  • Dell OpenManage Power Center – sfruttando Intel Node Manager – controlla e ottimizza il consumo di energia a livello server, rack, fila e stanza da un’unica interfaccia.
  • Il primo alimentatore di energia del settore ad essere premiato con il più elevato livello di efficienza energetica, la certificazione Titanium, sulla base di test indipendenti effettuati da 80 PLUS.
  • La capacità di contenere fino al 300% in più di macchine virtuali SQL per rack, per un più elevato utilizzo del data center rispetto alle precedenti generazioni di server Dell.[4]
  • L’esclusiva gamma Select Network Adapter per proteggere gli investimenti con una scelta di I/O, velocità di connessione – che include la 10GbE, su tutto il portfolio – e vendor, senza utilizzare uno slot PCI, il tutto interamente integrato con iDRAC7 con Lifecycle controller 2.0.
  • Nuove appliance all-in-one integrate sui server PowerEdge di 12ma generazione. Dell vStart per Dell Private Cloud, compreso il software Dell VIS Creator, consentono all’IT e agli utenti business di accelerare l’offerta di applicazioni e servizi IT. La Dell Quickstart Data Warehouse Appliance, basata sui nuovi server Dell PowerEdge, sarà la prima appliance di data warehouse disponibile su Microsoft SQL Server 2012, e aiuterà gli utenti mid-market e dipartimentali ad organizzare, accedere e analizzare i dati in modo semplice, permettendo loro di prendere decisioni più ponderate.

Ottenere di più

I server PowerEdge di 12ma generazione consentono ai clienti di aumentare le prestazioni, la disponibilità e la scalabilità delle applicazioni, con nuove funzionalità che:

  • Migliorano la risposta e forniscono rapidamente informazioni ai clienti, offrendo fino al 18 percento in più di transazioni Microsoft® SQL® Server al secondo rispetto allo storage HDD, grazie a nuove tecnologie leader del settore quali Dell Express Flash, il primo server studiato con dischi allo stato solido PCIe facilmente intercambiabili e accessibili frontalmente.  
  • Offrono fino al triplo delle mailbox con la capacità e le funzionalità per Microsoft Exchange con fino al doppio del message processing con Scalable Storage.
  • Accelerano le applicazioni di database Oracle riducendo fino all’86 percento il tempo di risposta delle transazioni con la funzionalità Dell Compellent Data Progression Automated Tiered Storage.
  • Consolidano i workload del database Oracle RAC con un rapporto fino a 8:1, con un aumento del risparmio energetico fino all’84 percento.

Garantire la continuità di business

I clienti che utilizzano i server PowerEdge di 12ma generazione possono fare affidamento su un accesso continuo ai servizi IT, con nuove caratteristiche che:

  • Ottimizzano la sicurezza autenticando l’integrità degli aggiornamenti utilizzando firmware con firma digitale, salvaguardando l’accesso a password e certificati con iDRAC Credential Vault, e utilizzando Data Wipe per rimuovere dati importanti da server in disuso o riprogrammati.  
  • Assicurano la ridondanza e ottimizzano l’uptime con una serie di funzionalità di affidabilità, disponibilità e manutenzione che comprendono ventole, dischi e alimentatori facilmente sostituibili, oltre a caratteristiche esclusive quali Failsafe Hypervisor e Memory Page Retire.

“Le organizzazioni IT di oggi bilanciano le pressioni per diventare più efficienti a livello energetico e sfruttare ulteriormente la forza lavoro esistente, supportando nel frattempo volumi di dati sempre maggiori”, afferma  Matt Eastwood, Group Vice President, Enterprise Platform Research, IDC. “I clienti cercano di effettuare investimenti in server che offrano il meglio in termini di gestione e prestazioni. I server PowerEdge di 12ma generazione si basano sull’integrazione anticipata da parte di Dell del  system management nei  server x86 con nuove caratteristiche pensate per facilitare e automatizzare le operazioni del data center”.

“I server PowerEdge di 12ma generazione di Dell sfruttano le prestazioni elevate e la funzionalità avanzate I/O della famiglia E5 di processori Intel® Xeon® per offrire soluzioni ottimizzate per i carichi di lavoro più importanti dei clienti”, dichiara Boyd Davis, VP & GM del Datacenter Infrastructure Group di Intel. “In implementazioni su piccola scala, cloud privati e data center enterprise, i clienti godranno dei vantaggi derivanti da innovazioni chiave quali Dell OpenManage Power Center, che si integra con la soluzione Node Manager di Intel per il monitoraggio e l’implementazione di policy per una maggiore efficienza energetica”.

Prezzo e disponibilità

Cinque dei sette nuovi server Dell PowerEdge sono già oggi disponibili su www.dell.com/PowerEdge o tramite i Global PartnerDirect Channel Partner di Dell. Il server PowerEdge C6220 sarà disponibile questo mese. I prezzi partono da 1.299 €. Dell Quickstart Data Warehouse Appliance è attualmente disponibile in versione beta, e sarà in vendita nel secondo trimestre, così come vStart per Dell Private Cloud.

Informazioni aggiuntive

  • Nuovi server:
  • PowerEdge R820, server rack per applicazioni database e di virtualizzazione scalabili e intense
  • PowerEdge R720xd, server rack ottimizzato per la collaboration
  • PowerEdge C6220, con infrastruttura condivisa ottimizzata e focalizzata sulle prestazioni
  • PowerEdge R720, server rack per carichi di lavoro intensi, con ventole che raffreddano utilizzando addirittura meno energia di quella necessaria a una lampadina da notte
  • PowerEdge R620, server rack che raggruppa il 300% di macchine virtuali SQL in più per rack
  • PowerEdge T620, rackable tower server

 



[1] Dall’IDC Worldwide Quarterly Server Tracker pubblicato il 28 febbraio 2012

[2] Risultati basati sui test del febbraio 2012 di Principled Technologies, Inc. e Dell, Inc. utilizzando sistemi Dell PowerEdge R720xd confrontati con sistemi HP DL380-G7.

[3] Rif. Case Study Vitacore di Dell, luglio 2011.

[4] Risultati basati su test di Principled Technologies nel gennaio 2012 raffrontando un Dell PowerEdge R620 configurato con due processori Intel Xeon E5-2680 2.7GHz e un Dell R710 configurato con due processori Intel Xeon X5670 2.93GHz. La prestazione potrebbe variare sulla base di configurazioni, utilizzo e variabili di produzione

 

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì