I casi di successo delle aziende italiane
che hanno adottato soluzioni IT

Ricerca
per mercati e soluzioni:

Alimentare Applicazioni contabili/fiscali Architetture IT (Middleware, MFT, SOA, ESB) Assicurazioni e finanziarie Automotive Aziende associate Banche Big Data Big Data Analytics & Business Intelligence Biotecnologie e farmaceutica BPM - Business Process Management Business analytics Business analytics e big data Casi di successo Chimica Cloud Computing Cloud Computing Comunicati stampa Consumer CRM CSR (Attività sociali, donazioni, GreenIT) Data Center Dati, report e ricerche Difesa e Spazio Digital API Innovation Digital disruption Digital trasformation Distributori hardware e software Distribuzione e Servizi ECM - Gestione Documentale eCommerce Edilizia e costruzioni Education E-Learning/Formazione Elettronica Energy & Utilities Enterprise portal/CMS/Motori di ricerca Enti locali Eventi e sponsorizzazioni Fatturazione elettronica Fornitore di outsourcing/Managed Services/BPO Fornitore servizi di assistenza Fornitore servizi di consulenza Fusioni e acquisizioni Gestionale ERP (SCM, PLM) Global vendor hardware Global vendor software Gomma e materie plastiche Governance Hardware HR/Perfomance Management Imprese Industria IoT ISV Legno e arredo Logistica e trasporti Mercato estero Metallurgia e meccanica Mobile Mobile Mobile App Mobile commerce Mobile Payment Navale Network & System Management Nomine e lavoro Notizie corporate Operatore TLC Outsourcing ICT Partnership e accordi commerciali PMI Premi, risultati e certificazioni Prodotti e soluzioni Pubblica Amministrazione Report e ricerche Reseller hardware e software Reti di impresa RFID Risultati finanziari Robotica Sanità Security & cybersecurity Servizi di Rete fissa e mobile Servizi IT (Data Center, Cloud computing, Storage) Sicurezza integrata (informatica e fisica) Software House Stampa 3D Start Up Start-up Storage Studi professionali/SOHO System integrator Telecomunicazioni e Media Tessile e moda Travel & Transportation Unified Communication & Collaboration Utilities VAR (Value Added Reseller)

Palladium

Il cliente

Chi è Palladium
Palladium Group si occupa di asset e property management. Nasce come azienda di costruzioni all’inizio del ‘900 ed oggi gestisce progetti immobiliari in tutto il mondo. Ha società in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Belgio, Olanda, Regno Unito, Stati Uniti d’America e Dubai. I progetti curati da Palladium vanno dall’acquisizione delle aree immobiliari fino alla valorizzazione e commercializzazione delle unità residenziali, commerciali e logistiche. La struttura del Gruppo è articolata in società che si dedicano a Real Estate, intermediazione per locazione e compravendita ed anche società di costruzioni. Dunque, a società puramente immobiliari se ne affiancano altre di servizi e società miste. Per motivi storici la società italiana e quella francese centralizzano alcune funzioni per tutto il Gruppo. Palladium ha scelto Formula FRP Planning per il controllo di gestione in Italia e si appresta ad implementarlo anche in Francia. Ne parliamo con Chiara Gatto, Financial Controller.

Il progetto

Quali sono le vostre esigenze in termini di controllo di gestione?

“La struttura societaria di Palladium è articolata e complessa. Questo comporta la gestione di tante informazioni eterogenee e la comunicazione con molti interlocutori”, commenta Chiara Gatto. “Fino a qualche tempo fa il controllo di gestione era effettuato con fogli di calcolo e non con un unico strumento centralizzato. Si è però resa evidente la necessità di avere dati univoci e di fare riferimento a informazioni certe, sicure, a partire dalle quali prendere decisioni strategiche.

Avere una visione per attività, a prescindere dalle singole società e dai singoli centri di costo, è uno dei primi obiettivi che ci siamo dati con l’adozione di un vero e proprio sistema di controllo di gestione supportato da un software dedicato. Penso, per esempio, ai singoli cantieri o alle attività di manutenzione degli immobili. D’altra parte, anche avere una visione d’insieme della nostra realtà, consolidando i dati di aziende diverse è un ulteriore scopo. Mi riferisco in particolare all’opportunità di avere una visione di Gruppo svincolata dal Paese di appartenenza: in Italia abbiamo la gestione di attività di cui beneficiano anche tutte le altre sedi (es. fiere e sponsorizzazioni). In questo caso va gestito un flusso di allocazione dei costi di queste attività in relazione a tutti i  Paesi che le utilizzano. I dati di contabilità non assolvono allo scopo. Si è reso necessario svincolarsi dalla contabilità per avere un controllo più propriamente ‘gestionale’. Contemporaneamente, dunque, sono nate per noi le esigenze di un controllo di gestione specifico e di un software a supporto.

Il controllo di gestione è una funzione trasversale che si relaziona con tutte le funzioni aziendali. L’aspetto della comunicazione dei dati è focale. Dunque, abbiamo iniziato un lavoro di analisi volto ad introdurre un software che ci permettesse di avere una visione chiara e certa delle varie unità di business, per prendere poi decisioni strategiche”.

La soluzione

Perché avete scelto Formula FRP Planning?
“Cercavamo un software specifico per il controllo di gestione, che permettesse di razionalizzare tutti i processi e darci i dettagli di cui necessitiamo. Data la nostra struttura articolata, le fonti da cui provengono i dati sono molteplici ed eterogenee. Vanno raccolte ed organizzate all’interno di un unico strumento che consenta di gestirle in modo univoco, gestionale e non contabile.

Formula FRP Planning si dimostra uno strumento flessibile. Facciamo confluire lì sia i dati gestionali che di contabilità. E’ fondamentale poterlo fare su di un unico prodotto, poiché questo permette di velocizzarne l’apprendimento e, nel frattempo, di accedere a tutti i dati che provengono da fonti diverse. Si parte dal dato originale, lo si analizza, lo si modellizza in base alle nostre logiche che, nel tempo, possono cambiare. Lo strumento rimane al passo. Non abbiamo stravolto la nostra struttura. Formula FRP Planning si è adattato al modo in cui vogliamo gestire le attività. Tuttavia, noi abbiamo colto l’occasione di questo progetto per rivedere e migliorare i nostri workflow”.

Come si articola il progetto di adozione del software di controllo di gestione?

“Abbiamo completato l’adozione in Italia. Il prossimo passo è la Francia. In terza istanza vogliamo valutare un’attività di consolidamento gestionale per tutto il Gruppo. Dal mio punto di vista, con Formula FRP Planning posso monitorare molte situazioni, non solo per singola società, ed ho l’accesso a dati immediati che mi permettono di confrontarmi con gli altri Controller del Gruppo. Avendolo a disposizione per tutti sarà più semplice scambiarsi dati certi secondo regole condivise”.

I vantaggi

Che cosa state ottenendo con Formula FRP Planning?
“Unicità, certezza, sicurezza, continuità dei veri dati che contano per monitorare gli andamenti settoriali della società. Il tutto va visto secondo l’ottica per cui il controllo di gestione dà un importante contributo allo sviluppo del Gruppo. I dati di Formula FRP Planning per me sono certificati. Questo è fondamentale per assolvere alla funzione di supporto alle decisioni strategiche e di comunicazione che il controllo di gestione ha nei confronti delle diverse funzioni aziendali”, conclude Chiara Gatto.

14 maggio 2012
Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì