I casi di successo delle aziende italiane
che hanno adottato soluzioni IT

Ricerca
per mercati e soluzioni:

Alimentare Applicazioni contabili/fiscali Architetture IT (Middleware, MFT, SOA, ESB) Assicurazioni e finanziarie Automotive Aziende associate Banche Big Data Big Data Analytics & Business Intelligence Biotecnologie e farmaceutica BPM - Business Process Management Business analytics Business analytics e big data Casi di successo Chimica Cloud Computing Cloud Computing Comunicati stampa Consumer CRM CSR (Attività sociali, donazioni, GreenIT) Data Center Dati, report e ricerche Difesa e Spazio Digital API Innovation Digital disruption Digital trasformation Distributori hardware e software Distribuzione e Servizi ECM - Gestione Documentale eCommerce Edilizia e costruzioni Education E-Learning/Formazione Elettronica Energy & Utilities Enterprise portal/CMS/Motori di ricerca Enti locali Eventi e sponsorizzazioni Fatturazione elettronica Fornitore di outsourcing/Managed Services/BPO Fornitore servizi di assistenza Fornitore servizi di consulenza Fusioni e acquisizioni Gestionale ERP (SCM, PLM) Global vendor hardware Global vendor software Gomma e materie plastiche Governance Hardware HR/Perfomance Management Imprese Industria IoT ISV Legno e arredo Logistica e trasporti Mercato estero Metallurgia e meccanica Mobile Mobile Mobile App Mobile commerce Mobile Payment Navale Network & System Management Nomine e lavoro Notizie corporate Operatore TLC Outsourcing ICT Partnership e accordi commerciali PMI Premi, risultati e certificazioni Prodotti e soluzioni Pubblica Amministrazione Report e ricerche Reseller hardware e software Reti di impresa RFID Risultati finanziari Robotica Sanità Security & cybersecurity Servizi di Rete fissa e mobile Servizi IT (Data Center, Cloud computing, Storage) Sicurezza integrata (informatica e fisica) Software House Stampa 3D Start Up Start-up Storage Studi professionali/SOHO System integrator Telecomunicazioni e Media Tessile e moda Travel & Transportation Unified Communication & Collaboration Utilities VAR (Value Added Reseller)

Mayekawa

Il cliente

Fondata in Giappone nel 1924, Mayekawa si occupa di progettare e realizzare impianti per la refrigerazione e compressione gas. Ha vissuto un’espansione mondiale che vede oggi una presenza del Gruppo in 14 Paesi, con 80 sedi, 3200 dipendenti e un’o# erta di sistemi di refrigerazione per molti settori: alimentare, logistico, sport invernali, condizionamento ed in particolar modo il settore petrolchimico.

‘In Italia Mayekawa rappresenta una realtà molto importante nel settore della refrigerazione per il mercato petrolchimico, alimentare ed anche logistico. Relativamente a quest’ultimo, oltre alla refrigerazione dei siti di stoccaggio, Mayekawa si occupa di navi refrigerate, sia per il trasporto alimentare che di gas sia liquidi che compressi’, racconta Giacomo Cisilino, Direttore Generale di Mayekawa Italia. ‘La filiale italiana è stata fondata nel gennaio 2011. Operativa appieno dal settembre successivo, è il punto di riferimento per il gruppo Mayekawa nell’area del Mediterraneo. Va precisato che oltre alla commercializzazione dei prodotti Mayekawa per il settore alimentare e HVAC, la sede italiana si occupa della progettazione e realizzazione degli impianti nel settore petrolchimico e OIL & GAS, operando come una piccola società di ingegneria o meglio come EPC per gli impianti di refrigerazione e compressione’.

‘Per l’area food i nostri clienti sono sia la Grande Distribuzione Organizzata che i più noti produttori di gelato, carni e surgelati. Per quanto riguarda invece il settore petrolchimico, le grandi compagnie che si occupano di estrazione e raffinazione e le società di ingegneria. Forniamo loro macchine complete che si integrano nei grandi impianti petroliferi o di trattamento gas metano’.

‘Nel nostro campo ogni progettazione è ad hoc, sempre diversa dalle precedenti e sempre con componenti diverse. Le specifiche sono dettagliatissime, arriviamo ad avere dossier di 1500 pagine, ed ogni impianto è composto da un numero di item variabile da 2000 a 5000, molti dei quali codificati per questo progetto. Siamo in grado di supportare i nostri clienti in ogni fase, dallo studio di fattibilità alla realizzazione, fi no alla messa in esercizio dell’impianto, ed alla gestione dei servizi postvendita come la fornitura dei ricambi. La nostra struttura aziendale è dunque articolata ma flessibile’.

Il progetto

Quali sono le maggiori criticità cui fate fronte?

‘Il rispetto dei tempi di consegna è fondamentale, poiché contrattualmente siamo soggetti a penali che possono essere anche giornaliere. Poiché ci occupiamo di progettazione e commercializzazione, mentre la produzione è in outsourcing, è fondamentale tenere sotto controllo i tempi di consegna dei fornitori e la gestione dei magazzini temporanei presso le società che curano l’assemblaggio. Inoltre, dobbiamo essere in grado di realizzare la progettazione in tempi rapidi ed anche la precisione della preventivazione è fondamentale’.

La soluzione

Come si inserisce il sistema ERP nelle vostre attività?

‘Oltre che per la gestione contabile e amministrativa, per noi l’ERP ha un ruolo più che fondamentale nella gestione tecnica e logistica. Infatti, è integrato in tutti i nostri processi produttivi e con i software che li gestiscono. L’approccio di Mayekawa Italia è stato innovativo a livello di Gruppo: si è deciso di far seguire il progetto di adozione di Sage ERP X3 dall’area tecnica e non da quella finance. Noi partiamo da alcuni software di progettazione per arrivare al modello tridimensionale dell’impianto. Dalla progettazione su sistemi CAD trasferiamo anagrafi che, articoli e distinte base su Sage ERP X3 che gestisce ordini di vendita sia per la commessa che per i ricambi, derivando automaticamente gli ordini di approvvigionamento’.

I vantaggi

Perché Sage ERP X3?

‘Mayekawa è un Gruppo internazionale con una strategia globale e noi siamo la filiale italiana con esigenze locali: Sage ERP X3 ci consente di gestire le commesse, è fortemente caratterizzato per il mercato italiano e anche presente in tutto il mondo.

I gestionali di Sage sono in uso nelle filiali di Spagna, Germania e Francia. In Italia abbiamo scelto Sage ERP X3 perché lo abbiamo ritenuto adatto alla nostra dimensione, alle nostre attività, ed alla nostra appartenenza ad un contesto internazionale. Inoltre, rispetto a precedenti esperienze con altri ERP internazionali, Sage ERP X3 si è rivelato cost-effective e con un approccio corretto alla gestione delle commesse. A questo proposito, si parte dal material requirement, per passare all’emissione degli ordini, quindi si traccia la corretta ricezione del materiale, il controllo e la sua accettazione. Un tema fondamentale a questo proposito è legato alla tracciabilità dei prodotti. Infatti, per ogni componente, siamo tenuti alla sua tracciabilità in tutte le fasi dei nostri processi di produzione. Ed anche qui il ruolo dell’ERP è fondamentale se non determinante. Dunque, tutta la parte produttiva di ogni commessa è gestita con Sage ERP X3. Oltre a tutto ciò, con Sage ERP X3 è gestita la fatturazione, sia passiva che attiva. In merito a quest’ultima, per noi le fatture non sono legate a materiali ma ad eventi, quali l’emissione di documenti progettuali o gli stati di avanzamento lavori.

Inoltre, con Sage ERP X3 realizziamo anche un controllo di gestione. Con il budget di spesa diviso per capitoli di spesa svolgiamo un controllo in tempo reale sullo stato di avanzamento e sul ‘cash flow’ di ogni commessa, al fi ne di conoscere eventuali scostamenti tra preventivo e consuntivo ed eventuali criticità finanziarie. Dunque, facciamo fronte alle esigenze fi scali italiane ed alla reportistica verso la holding’.

Quali sviluppi futuri?

‘Per ogni commessa ci troviamo a gestire anche 200 tipologie di documenti, tutte le loro revisioni e le approvazioni. Inoltre, al momento della consegna dell’impianto, consegniamo anche tutta la documentazione relativa ai materiali e componenti impiegati, che significa la gestione di una mole notevole di documenti come certificati, report di test connessi univocamente ai componenti, attività che può essere svolta solo facendo interagire un software che leghi articoli, ordini e documenti.

Tenendo conto di tutto questo, il prossimo progetto che avvieremo con Formula riguarda la gestione documentale. Per la stesura ed emissione del cosiddetto “inspection book” non solo nei termini, comunque importanti, della dematerializzazione del cartaceo (manuali, certificati, ecc.) ma, soprattutto della strutturazione e composizione dei documenti, al fi ne di fornire al cliente la documentazione strutturata e categorizzata in base a diversi criteri, quali le certificazioni di qualità o le distinte base dell’impianto’, conclude Cisilino.

10 dicembre 2012
Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì