I casi di successo delle aziende italiane
che hanno adottato soluzioni IT

Ricerca
per mercati e soluzioni:

Alimentare Applicazioni contabili/fiscali Architetture IT (Middleware, MFT, SOA, ESB) Assicurazioni e finanziarie Automotive Aziende associate Banche Big Data Big Data Analytics & Business Intelligence Biotecnologie e farmaceutica BPM - Business Process Management Business analytics Business analytics e big data Casi di successo Chimica Cloud Computing Cloud Computing Comunicati stampa Consumer CRM CSR (Attività sociali, donazioni, GreenIT) Data Center Dati, report e ricerche Difesa e Spazio Digital API Innovation Digital disruption Digital trasformation Distributori hardware e software Distribuzione e Servizi ECM - Gestione Documentale eCommerce Edilizia e costruzioni Education E-Learning/Formazione Elettronica Energy & Utilities Enterprise portal/CMS/Motori di ricerca Enti locali Eventi e sponsorizzazioni Fatturazione elettronica Fornitore di outsourcing/Managed Services/BPO Fornitore servizi di assistenza Fornitore servizi di consulenza Fusioni e acquisizioni Gestionale ERP (SCM, PLM) Global vendor hardware Global vendor software Gomma e materie plastiche Governance Hardware HR/Perfomance Management Imprese Industria IoT ISV Legno e arredo Logistica e trasporti Mercato estero Metallurgia e meccanica Mobile Mobile Mobile App Mobile commerce Mobile Payment Navale Network & System Management Nomine e lavoro Notizie corporate Operatore TLC Outsourcing ICT Partnership e accordi commerciali PMI Premi, risultati e certificazioni Prodotti e soluzioni Pubblica Amministrazione Report e ricerche Reseller hardware e software Reti di impresa RFID Risultati finanziari Robotica Sanità Security & cybersecurity Servizi di Rete fissa e mobile Servizi IT (Data Center, Cloud computing, Storage) Sicurezza integrata (informatica e fisica) Software House Stampa 3D Start Up Start-up Storage Studi professionali/SOHO System integrator Telecomunicazioni e Media Tessile e moda Travel & Transportation Unified Communication & Collaboration Utilities VAR (Value Added Reseller)
Azienda associata
Mercato: Enti locali

Comune di Carbonia

Il Comune di Carbonia aveva l’esigenza di modernizzare il proprio sistema informativo
Esigenze del cliente

Il Comune di Carbonia aveva l’esigenza di modernizzare il proprio sistema informativo, sia da un punto di vista software che hardware. Nello specifico necessitava di implementare una serie di migliorie così sintetizzabili:

  • creare una struttura hardware e software (CED) condivisibile con altri comuni limitrofi, con l’obiettivo di beneficiare della conseguente innovazione e di ripartire le spese di gestione;
  • introdurre sistemi di riconoscimento “forte” per l’accesso al sistema, al fine di consentire direttamente online lo svolgimento di procedimenti con valore giuridico;
  • utilizzare applicativi costruiti attorno ad un unico database, in grado quindi di eliminare ridondanze e incongruenze;
  • avviare esperienze di interoperabilità sia tra applicativi di fornitori diversi che tra Amministrazioni diverse, al fine di ridurre la dipendenza da un singolo fornitore e di migliorare lo scambio di dati con altre Pubbliche Amministrazioni;
  • trasferire gli applicativi gestiti in modalità ASP su server locali, pur mantenendo la manutenzione software in remoto della società sviluppatrice.

Progetto realizzato

È stato sostituito l’80% dei PC a disposizione dei dipendenti ed è stato rinnovato il parco stampanti. Sono state “messe in rete” le tre sedi principali degli uffici comunali attraverso un segmento in fibra ottica (980 m circa) ed è stata rifatta completamente la "rete" di queste tre sedi (in corso di completamento nel Palazzo Civico). È stato inserito un server di dominio (ambiente Windows 2003) al quale sono stati connessi tutti i PC comunali e sono stati trasferiti nel CED Comunale gli Application Server precedentemente ubicati a Lodi e a Mantova. È stato infine installato un Web server (sito Web in corso di reingegnerizzazione) e un Communication server al quale sono collegati tutti i PC Comunali. È stato installato un Authentication server con tecnologia CAS (Central Authentication Server) che gestisce con funzionalità “single sign on” tutti gli accessi al sistema. Il bisogno di “nuovo software” è stato pienamente soddisfatto dall’acquisto di Urbi PA Digitale, il sistema informativo integrato che ha il vantaggio di essere web nativo e, proprio per questo, consente di raggiungere un elevato grado di interazione con la cittadinanza e di soddisfare i nuovi diritti che il Codice dell’Amministrazione Digitale riconosce a cittadini e a imprese (diritto all’uso delle tecnologie, diritto all’accesso ai documenti digitali, diritto a effettuare pagamenti online ecc.).

Le aree funzionali coperte (segreteria, economico-finanziaria, demografici, personale) sono completamente integrate in quanto gestite attraverso un unico database che consente:

  • la condivisione delle informazioni tra i diversi uffici dell’ente, con relativa possibilità di delega di funzioni; • la massima interrelazione tra le varie aree applicative;
  • l’estensione del sistema (modularità) con garanzia di integrazione con le informazioni preesistenti;
  • la riduzione dei costi di gestione e di manutenzione dell’architettura sistemistica e della base dati;
  • la definizione unica degli accessi e dei profili utenti e quindi una maggiore garanzia di sicurezza e privacy.

 

Infine, è in corso di sviluppo il portale di interoperabilità ed è stato definito l’accordo di servizio tra Zucchetti e ASItech per garantire il "dialogo" tra il database di Urbi Zucchetti e l’applicativo GenuitPe (pratiche edilizie) e consentire, quindi, la gestione online delle pratiche edilizie.

Perché PA Digitale?

Risponde il dott. Ravaioli (responsabile del progetto Sistema Informativo Comunale di Carbonia): "Perché PA Digitale? Fondamentalmente per due motivi: Perché è un marchio riconosciuto nel settore IT e quindi sinonimo di garanzia, efficienza e affidabilità; perché Urbi, soluzione sviluppata specificatamente per il settore della Pubblica Amministrazione, è costruita su un database unico, che era proprio quello di cui avevamo bisogno. L’esperienza nel settore pubblico che PA Digitale ha maturato negli anni e la spiccata propensione ad investire per adeguare le proprie soluzioni ai cambiamenti normativi sono stati elementi fondamentali che hanno influito positivamente sulla scelta."

12 luglio 2010
Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì