I casi di successo delle aziende italiane
che hanno adottato soluzioni IT

Ricerca
per mercati e soluzioni:

Alimentare Applicazioni contabili/fiscali Architetture IT (Middleware, MFT, SOA, ESB) Assicurazioni e finanziarie Automotive Aziende associate Banche Big Data Big Data Analytics & Business Intelligence Biotecnologie e farmaceutica BPM - Business Process Management Business analytics Business analytics e big data Casi di successo Chimica Cloud Computing Cloud Computing Comunicati stampa Consumer CRM CSR (Attività sociali, donazioni, GreenIT) Data Center Dati, report e ricerche Difesa e Spazio Digital API Innovation Digital disruption Digital trasformation Distributori hardware e software Distribuzione e Servizi ECM - Gestione Documentale eCommerce Edilizia e costruzioni Education E-Learning/Formazione Elettronica Energy & Utilities Enterprise portal/CMS/Motori di ricerca Enti locali Eventi e sponsorizzazioni Fatturazione elettronica Fornitore di outsourcing/Managed Services/BPO Fornitore servizi di assistenza Fornitore servizi di consulenza Fusioni e acquisizioni Gestionale ERP (SCM, PLM) Global vendor hardware Global vendor software Gomma e materie plastiche Governance Hardware HR/Perfomance Management Imprese Industria IoT ISV Legno e arredo Logistica e trasporti Mercato estero Metallurgia e meccanica Mobile Mobile Mobile App Mobile commerce Mobile Payment Navale Network & System Management Nomine e lavoro Notizie corporate Operatore TLC Outsourcing ICT Partnership e accordi commerciali PMI Premi, risultati e certificazioni Prodotti e soluzioni Pubblica Amministrazione Report e ricerche Reseller hardware e software Reti di impresa RFID Risultati finanziari Robotica Sanità Security & cybersecurity Servizi di Rete fissa e mobile Servizi IT (Data Center, Cloud computing, Storage) Sicurezza integrata (informatica e fisica) Software House Stampa 3D Start Up Start-up Storage Studi professionali/SOHO System integrator Telecomunicazioni e Media Tessile e moda Travel & Transportation Unified Communication & Collaboration Utilities VAR (Value Added Reseller)
Mercato: Banche
Soluzione: Outsourcing ICT

Banca Etruria – Cedacri (progetto pratica di fido)

La nuova soluzione per la pratica di fido implementata da Banca Etruria consente di proteggere la qualità del credito dall’acuirsi della crisi finanziaria e di ottimizzare i processi interni e verso il cliente

Il cliente

Forte di una tradizione più che centenaria, Banca Etruria si è sviluppata nell'Italia Centrale con una presenza capillare in Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Umbria, Emilia-Romagna, Molise, Lombardia e Veneto. Con 198 filiali (comprese le Banche del Gruppo), circa 2.000 dipendenti e una base azionaria di oltre 50.000 Soci, l’Istituto di credito ha sviluppato un forte radicamento territoriale. Attualmente la Banca, tramite anche le Società del Gruppo Banca Etruria, è attiva in molteplici settori (leasing, assicurazione, credito al consumo, servizi finanziari, consulenza alle imprese, ecc) ed è leader nazionale nell'intermediazione di oro.

La sfida

Aggiornamento della valutazione istruttoria della pratica di fido con l’inserimento di modelli di credit scoring per strutturare una nuova pratica di fido più evoluta

I vantaggi

 L’introduzione di un sistema massivo di credit scoring ha semplificato e velocizzato la fase di raccolta dei dati e valutazione della richiesta di fido, senza pregiudicare la possibilità di riesame in specifici casi, e in base alle policy della banca. “La fase di valutazione che era a carico dell’operatore viene ora svolta in automatico dal credit scoring, che fornisce un’indicazione sulla rischiosità del cliente e dell’operazione, e si traduce quindi in un’indicazione “quantitativa” e “qualitativa” sulla concedibilità del credito. … Inoltre, l’acquisizione e l’utilizzo in modo automatico di determinate informazioni riduce sostanzialmente la manualità, le informazioni relative al cliente vengono automaticamente tracciate e riutilizzate, accorciando i tempi di inserimento dei dati e velocizzando la fase di raccolta delle informazioni, con un significativo effetto positivo anche sui tempi di riscontro al cliente dell’esito della richiesta di fido.  La revisione del modello decisionale ha poi comportato il perfezionamento dei processi operativi interni, con una riduzione dell’uso della componente cartacea”. Ha dichiarato  Luca Paccagnini Direttore Area Organizzazione e I.T. di Banca Etruria.

“Grazie alla collaborazione con Cedacri, riteniamo di aver raggiunto entro la metà dell’esercizio 2011 un livello di sofisticazione dei processi di erogazione più che adeguato per conciliare l’efficienza e l’efficacia imposti dal sempre più complesso contesto nel quale le banche si trovano ad operare”. Ha dichiarato Luca Paccagnini Direttore Area Organizzazione e I.T. di Banca Etruria.

19 settembre 2011
Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì