Sito dedicato alle Aziende Associate

Internet-Open-Standard: sono questi i paradigmi della Zucchetti 2.0

La software house italiana ha illustrato la sua strategia 'anticrisi' a ICT Trade 2010, confermando il ruolo centrale dei business partner nella vendita delle nuove soluzioni in tecnologia web 2.0

La IX edizione di ICT Trade, il tradizionale appuntamento dedicato al canale distributivo, è stata un'occasione di confronto tra gli operatori del settore per capire come sta evolvendo il mercato IT in questo difficile momento dell'economia globale.
Nel convegno di apertura della manifestazione, dal titolo "La trasformazione", è emerso che le imprese si stanno proiettando verso nuovi modelli a livello tecnologico; in particolare c'è grande interesse nei confronti di tematiche quali: web 2.0, SaaS, cloud computing, virtualizzazione, dematerializzazione.
Zucchetti, che da sempre si contraddistingue per la capacità d'innovazione e la ricerca dell'eccellenza, ha già realizzato quello che chiedono le aziende, ossia una nuova generazione di soluzioni in ambiente web che garantisce l'accessibilità e la condivisione allargata delle informazioni attraverso il browser, il governo delle attività lavorative e dei processi aziendali, la digitalizzazione di dati e documenti.

Antonio Grioli, presidente del comitato di direzione Zucchetti, chiarisce in che cosa consiste la Zucchetti 2.0: "L'ambizioso progetto, a cui abbiamo dato il nome di Infinity Project, comprende la tecnologia di base, gli strumenti di sviluppo, il framework applicativo e la più ampia gamma di soluzioni: Erp, gestione del personale, gestione documentale, business process management, CRM, business intelligence, portali B2B/B2C e infine un vero proprio verticale per lo studio commercialista e i centri elaborazione dati.

Il modello collaborativo reso possibile da 'Internet', la richiesta dei clienti di sistemi 'Open' e la diffusione degli 'Standard' ci hanno convinto qualche anno fa a investire in questa direzione e oggi siamo pronti a rispondere alla nuova domanda di IT con soluzioni web, perfettamente integrate tra loro e disponibili in diverse modalità (licenza, hosting, Software as a Service) per dare al cliente la massima libertà di scelta."

Anche in questo nuovo scenario Zucchetti assegna ai Partner il ruolo decisivo di presidio del territorio: "Il nostro canale indiretto rappresenta un grande valore aggiunto - evidenzia Mario Pedrazzini, direttore commerciale Zucchetti - perché ha la capacità di sviluppare soluzioni specifiche per i mercati verticali, utilizzando direttamente il codice sorgente delle applicazioni base e il linguaggio di sviluppo che genera il nostro software.
Per un cliente è infatti molto importante interfacciarsi con un fornitore che gli è 'vicino' geograficamente, che conosce la sua 'lingua', che implementa soluzioni rivolte al settore merceologico di appartenenza e che gli è prossimo, anche come modo di pensare, rispetto ai flussi operativi tipici della Pmi italiana.
ICT Trade ha confermato che questa è la strategia vincente per i vendor che operano nel nostro Paese e con i suoi 800 Partner nazionali Zucchetti è un chiaro esempio di questo efficace modello distributivo".
Contatti ufficio stampa:
Dr. Luca Marchitelli +39.0371.5942547 +39.335.6624233 Luca.Marchitelli@zucchetti.it  
Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì