Sito dedicato alle Aziende Associate

Easynet aiuta le imprese a contenere i possibili effetti dei Mondiali di Calcio sulle prestazioni delle reti aziendali

Un elevato numero di visualizzazioni delle partite in streaming potrebbe rallentare le reti aziendali
Easynet Global Services allerta le aziende di tutta Europa che le loro reti potrebbero subire un significativo calo di prestazioni durante i Mondiali di Calcio di quest’estate. Poiché molte partite avranno inizio durante l’orario di lavoro europeo, i tifosi di calcio del continente cercheranno di visualizzarle in streaming sui loro PC, tramite internet, per sostenere la propria squadra. Questo comportamento potrebbe influire negativamente sulle prestazioni delle reti aziendali, causando un rallentamento di applicazioni, posta elettronica e sistemi web o addirittura, nel peggiore dei casi, un crollo generalizzato. 
Dal momento che praticamente tutte le emittenti radiotelevisive hanno annunciato che trasmetteranno in streaming live gli incontri di calcio tramite i loro siti web, la Coppa del Mondo 2010 promette di essere l’evento più trasmesso via Internet. Easynet prevede che lo streaming di una partita su un PC potrà occupare tra 800Kbps e 1,5Mbps* di larghezza di banda. La maggior parte delle aziende dispone di reti che hanno una capacità massima di 100Mbps. Presumendo che metà della capacità di rete venga normalmente utilizzata per il traffico aziendale quotidiano, il sovraccarico della rete può essere causato anche da solo 30 utenti che guardano contemporaneamente in streaming una partita.
Per aiutare le aziende ad evitare tali problemi, il Network Monitoring Team di Easynet controllerà l’utilizzo della capacità di banda e avviserà proattivamente i clienti risultanti più a rischio. Inoltre, Easynet offrirà strumenti di gestione più sofisticati, consentendo loro di monitorare le prestazioni delle applicazioni e  prioritizzare quelle business-critical.
"Le aziende devono confrontarsi con i propri network provider per garantire la continuità delle prestazioni aziendali, assicurandosi che non vengano compromesse durante le partite della nazionale italiana”, ha commentato Koen Vanpraet, Global Sales and Marketing Director di Easynet. “Blindare la capacità di banda necessaria per il traffico dati aziendali aiuterà le imprese a contenere eventuali effetti negativi causati da un evento calcistico quale la Coppa del Mondo e ad assicurarsi che i sistemi aziendali critici non siano intaccati”.
Easynet ha stilato un elenco di suggerimenti per aiutare le imprese a gestire la maggiore richiesta di banda: 
  • Confrontarsi con il network provider per assicurarsi che l’ampiezza di banda per il traffico dati aziendale sia "blindata"; in caso contrario valutare un provider alternativo. 
  • Mettere a disposizione una televisione in sala riunioni, per consentire a tutti coloro che lo desiderano di vedere le partite; al contempo bloccare l'accesso ai siti di video-streaming dai PC aziendali. 
  • Implementare policy di lavoro flessibili, in modo che il personale possa organizzare le proprie attività anche in base agli incontri di calcio di interesse. 
  • Sviluppare un piano d’emergenza in caso di blocco della rete: assicurarsi un temporaneo aumento di banda o utilizzare soluzioni alternative, quali, per esempio, soluzioni di  banda larga mobile.

 

A proposito di Easynet

Easynet è un fornitore di servizi gestiti con oltre vent’anni di esperienza in soluzioni di reti integrate, hosting e unified communication per clienti nazionali, internazionali e globali. L’offerta si completa con una gamma di servizi complementari tra cui colocation, sicurezza, voce e application performance management.

La missione di Easynet è quella di abilitare le aziende di tutto il mondo a collaborare più efficacemente, a operare più efficientemente e migliorare il coinvolgimento dei clienti connettendo persone, sedi e tecnologie in modo sicuro e affidabile

Fra i clienti figurano EDF, Sage, PVH (Calvin Klein), Aquafil, Sorin e Campofrio Food Group.

Per informazioni:

Easynet Italia

Danila Sorvillo

 

 

 

 

 

 

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì