Sito dedicato alle Aziende Associate

Dell aiuta i clienti a ottimizzare prestazioni, efficienza e scalabilità con nuove soluzioni pensate per workload Data-Intensive

Milano, 6 giugno 2013 – In occasione del Dell Enterprise Forum, l’azienda presenta nuove soluzioni storage con ulteriori e ampliate capacità di analisi pensate per aiutare le aziende a migliorare le prestazioni IT, supportare la gestione intelligente dei dati e ridurre i costi complessivi.

Per affrontare la massiccia crescita dei dati, molte aziende stanno valutando sistemi IT ottimizzati in grado di sostenere le elaborazioni impegnative e data-intensive come quelle necessarie per eseguire una dettagliata analisi di business intelligence che consenta il raggiungimento degli obiettivi strategici. In effetti, IDC prevede che la tecnologia e i servizi Big data cresceranno a un tasso composito annuale del 31,7% con fatturati di $23,8 miliardi entro il 2016. Le infrastrutture a supporto dei big data dovrebbero registrare il più elevato tasso di crescita; in particolare il segmento storage aumenterà più di tutti con un 53,4%.[1]

“Le aziende tentano di ridurre costi e complessità dei loro data center, ma al tempo stesso devono trovare soluzioni IT flessibili che forniscano le prestazioni ottimali per le diverse tipologie di workload e applicazioni che devono gestire”, dichiara Marius Haas, president Dell Enterprise Solutions. “Dell è ben posizionata con un approccio data center end-to-end che offre soluzioni aperte, scalabili, integrate e automatizzate, progettate per semplificare e generare il massimo valore dagli investimenti IT. Con gli aggiornamenti odierni, Dell potenzia le innovative funzionalità storage, permettendo ai clienti di disporre di maggiori capacità di memorizzazione in meno spazio e di trarre vantaggio da prestazioni ottimizzate per gli ambienti più esigenti”.

Dell ottimizza la propria piattaforma storage scalabile per bilanciare le esigenze dei clienti che chiedono prestazioni eccellenti e una gestione dei dati efficace e conveniente.

Per aiutare i clienti a gestire in modo efficace il crescente volume di dati pur indirizzando le esigenze di workload ad elevato I/O, gli aggiornamenti al portfolio storage di Dell evolvono supportando la scalabilità e la garanzia di fulminee prestazioni in un’unica soluzione. Con Dell Compellent Storage Center 6.4 array software, ottimizzato per workload data-intensive, Dell potenzia le capacità del tiering automatico e completa l’offerta Compellent:

·         Dell Compellent Flash Optimised Solution – offre la prima soluzione storage del mercato in grado di collocare in modo intelligente i dati su diverse tipologie di tecnologie flash anche in combinazione con drive tradizionali[2]. Questa soluzione può ridurre i costi dello storage del 75% rispetto ad altre tecnologie di ottimizzazione su flash-disk e supporta carichi di lavoro data-intensive ad alte prestazioni conservando tutte le funzionalità enterprise-class.[3]

·         Dell Compellent SC280 offre la miglior densità di rack di qualunque soluzione storage con una capacità di 2,8 volte più alta rispetto agli enclosure standard 2U. Dell continua a perseguire la strada dell’innovazione e dell’efficienza con questa soluzione che può contenere fino a 336 terabyte in un formato 5U, riducendo in maniera significativa i requisiti di spazio, di potenza e di raffreddamento nel data centre.

·         Dell Fluid File System (FluidFS)  v3 offre ai client file storage enterprise-class con prestazioni migliorate a un terzo del costo del leader di mercato[4], e li aiuta a gestire al meglio workload performance-intense. Disponibile in primo luogo sul Dell Compellent FS8600, FluidFS v3 può supportare 2 petabyte in un unico namespace[5] e offre ai clienti la miglior densità di rack tra i vendor del settore. La nuova release sarà la prima soluzione di storage primario guidata da policy che permette la riduzione, la deduplica e la compressione a blocco variabile dei dati ridondanti quando non sono più richiesti.[6]

Dell amplia le capacità Hadoop, favorendo la flessibilità necessaria per trasformare dati in informazioni

Dell continua ad ascoltare le richieste dei clienti legate alle sfide per la gestione dei big data, in particolare l’esigenza di disporre di soluzioni che permettono flessibilità e scelta, abilitando al contempo l’estrazione di informazioni dai dati. Per soddisfare queste esigenze, i programmi Dell per ampliare le capacità  Hadoop sono:

·         abilitare i clienti a trarre vantaggio da Intel Distribution of Apache Hadoop (IDH). Dell sta attualmente testando una soluzione basata su IDH focalizzata su prestazioni e sicurezza, al fine di sfruttare il valore dei big data. Dell Crowbar attualmente comprende l’integrazione con Hadoop e si integrerà con IDH quando Dell lancerà una soluzione IDH-based quest’anno.

·         supportare Cloudera Search for Hadoop per consentire agli utenti meno tecnici di interrogare i big data in modo più semplice e rapido. Le nuove funzionalità di ricerca di Cloudera aggiungono l’indicizzazione full-text ai dati archiviati su Hadoop e Hbase. Dell Crowbar attualmente si integra con la soluzione Dell Cloudera Hadoop per accelerare lo sviluppo, l’implementazione e l’aggiornamento di cloud open-source.

Disponibilità

Dell Compellent Storage Center 6.4, Flash Optimised Solution e SC280 saranno disponibili nel Q3 2013, mentre Dell Fluid File System v3 nel Q4 2013.

 


[1] IDC, “Worldwide Big Data Technology and Services 2012-2016 Forecast (IDC #238746),” dicembre 2012.

[2] Sulla base di analisi interne Dell del Maggio 2013, che confrontano Dell Compellent con EMC VNX Family, HP 3PAR StoreServ, HP EVA, IBM V7000, IBM XIV, Hitachi Data Systems HUS 100 Family, e Oracle Sun ZFS Storage Family.

[3] Analisi TCO interne di Dell su l’uso di SSD e confronti di costi di drive MLC/SLC e spindle count - maggio 2013

[4] Risultati basati su SPECsfs2008_nfs.v3 testing di Dell Compellent FS8600 con configurazione 8-node, 24 SLC and 120 eMLC SSD a sottomizzioni Isilon SPECsfs simili. Prestazioni variano in base a configurazione, uso e variabilità produttiva. Prezzi basati su confronti interni Dell del Maggio 2013.

[5] Dell FS8600 con FluidFS v3 supporta fino a 2PB in un unico namespace, che rappresenta un aumento di circa 2 volte rispetto al 1PB namespace supportato al lancio del Dell FS8600 con FluidFS v2.

[6] Validato maggio 2013 rivedendo I siti dei principali competitor di Dell sulle funzionalità di storage deduplication primarie

 

 

Dell

Dell ascolta clienti e partner, offrendo loro tecnologie e servizi innovativi, affidabili e di valore. Con i suoi differenti approcci al mercato, Dell è fornitore di riferimento per sistemi e servizi.

Esegui ricerca

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 |  ©2008-2016 All rights reserved

 Linkedin - Twitter - Facebook

 

Power by Kalì